Massa Blog

Massa: "Qualcosa di speciale tra te e il circuito"

28/05/2008 · Postato da staffFerrari
(0)

Maranello, 14 maggio - La tripletta turca! Quello appena trascorso è stato un weekend che ricorderò per molto tempo. Quando vinci per tre volte di seguito, vuol dire che c'è qualcosa di speciale tra te e il circuito. Mi sono sempre sentito a mio agio e molto forte su questo circuito, che è quello dove posso essere ogni volta il più veloce, ma ho anche vinto due volte in Bahrain, a Barcellona, in Brasile e voglio vincere anche sugli altri tracciati. Sicuramente lo scorso weekend avevo una grande macchina tra le mani e credo che sia il team che io abbiamo fatto un lavoro eccellente. E' davvero un posto speciale dove andare dove continuare a vincere. Abbiamo visto che le qualifiche sono davvero importanti, direi vitali, per la gara della domenica, ma non direi che il mio giro di pole di sabato sia stato il migliore dell'anno. In Bahrain ho fatto una fantastica qualifica, con una macchina veramente potente che mi ha permesso di segnare il secondo giro più veloce, cosi come in Malesia dove ero in pole. Onestamente, mi sento piuttosto forte nelle qualifiche in generale. Se si guarda ai miei risultati del passato, ho sempre fatto delle buone qualifiche, quindi credo che quella in Turchia sia stata solo una delle mia serie di buone performance. A parte mia moglie, c'erano mio padre e mia madre a Istanbul, è stato grande, perchè mi danno molto coraggio e ovviamente è stato fantastico celebrare la vittoria con tutti loro. I miei amici mi hanno raccontanto che le telecamere li hanno inquadrati spesso al box Ferrari e loro non lo hanno gradito molto, poichè volevano solo godersi la gara. Ok, ma bisogna capire che quello che i produttori mandano in onda non sono decisioni mie! C'è stato un evento speciale al circuito di Istanbul al quale mi ha fatto piacere partecipare e che è stata la celebrazione di Rubens Barrichello che con questo Gran Prix di Turchia ha battuto il record di partecipazioni di Riccardo Patrese nei Gran Premi di Formula 1; per Rubens questa è stata la sua 257esima partenzas. Se voglio battere il record? Mi sembra una bella sfida. E' vero che amo le corse e che continuerò finchè potrò, non importa se avrò 27 o 37 anni. Finchè sarò un pilota competitivo, correrò. Quando non lo sarò più smetterò perchè non gareggio solo per la Formula 1, io sono qui perchè voglio vincere. Fintanto che mi sentirò in forma, competitivo e che il mio team mi darà la possibilità, io correrò. Ma nel momento in cui avrò anche solo un dubbio, smetterò; quindi non credo arriverò a battere quel record. Inoltre, negli ultimi anni i piloti sono cominciano in età così giovane che ci sarà modo per alcuni di loro di battere questo record senza per forza essere vecchi. Ad ogni modo, dopo la vittoria, sono rimasto a Istanbul e sono andato in un locale in città. E' stata una notte davvero divertente. Mi piace Istanbul ed è stato particolarmente carino godermi la serata fuori con la gente turca, avendo vinto il GP di Turchia. Adesso, sono di nuovo a casa a Monaco e verso la fine della settimana andrò a Le Castellet, sulla costa sud francese, dove venerdi effettuerò alcuni test sul circuito Paul Ricard.
 
Tag:


Commenti0


     

Blog di Alonso

Giorni di grandi emozioni
09/05/2012 · Postato da Fernando Alonso(37)
Eccoci qui, alla vigilia della mia gara di casa, il Gran Premio di Spagna. E’ sempre un appuntamento speciale per me, perché correre davanti ai miei tifosi dà sempre un’emozione particolare. Di questo e del mio rapporto con i fan e parlo anche nell’intervista esclusiva disponibile nel sesto numero di Scuderia Ferrari Racing News su www.ferrarif1.com. e, come molti di voi hanno potuto leggere, nelle risposte ai miei follower su @alo_oficial. A proposito di emozioni, ieri è s ... Leggi tutto »

Ferrari S.p.A.- sede legale: via Emilia Est 1163, Modena (Italia) - capitale sociale Euro 20.260.000 - p.i./codice fiscale 00159560366

Iscritta al registro imprese di Modena al n. 00159560366 - Copyright 2012 - Tutti i diritti riservati