Formula 3: pole e podio per Arthur Leclerc

Budapest 01 August 2021

Il pilota monegasco della Ferrari Driver Academy è stato grande protagonista nel weekend dell’Hungaroring. Arthur ha conquistato la pole position e una prestigiosa piazza d’onore in Gara-3.

Arthur Leclerc è stato protagonista all’Hungaroring, nel campionato di Formula 3, portando a casa la sua prima pole position nella categoria e la seconda posizione nella gara principale del fine settimana. Il piazzamento sul podio in Gara-3 è arrivato al termine di una corsa resa molto insidiosa da una fitta pioggia abbattutasi sulla pista poco prima della partenza. “È stata la seconda volta in assoluto in cui ho utilizzato le gomme da bagnato su una Formula 3 – ha commentato Arthur – nei primi giri ho cercato di prendere un buon ritmo, poi il mio compagno di squadra Denis Hauger mi ha superato e ho cercato di restare il più vicino possibile. La Safety Car ha poi, di fatto, messo fine alla corsa. Dopo essere partito dalla pole position, la seconda posizione lascia un po' di amaro in bocca, ma complessivamente è stato un buon fine settimana, soprattutto in vista del proseguimento di stagione”.

Qualifica. La pista che ha accolto i trenta piloti al via della sessione di qualifica si è contraddistinta per le temperature elevate: 33 gradi la temperatura dell’aria, e ben 65 quella dell’asfalto. Condizioni che hanno limitato le possibilità dei piloti a due soli giri lanciati (uno per set di gomme), con la certezza di pagare un prezzo molto alto in caso di errori e sbavature. Con il primo set di pneumatici Leclerc ha completato un giro impeccabile, riuscendo a portarsi in prima posizione con il tempo di 1’33”164 e i riferimenti record nel secondo e terzo settore. Il gruppo, molto compatto è tornato in pista per l’ultimo assalto alla pole position, e anche con il secondo set di gomme Leclerc si è confermato il più veloce in pista ottenendo una meritata pole position, la prima della sua giovane carriera in Formula 3. 

Gara-1. In virtù della griglia invertita, e delle tre posizioni di penalità rimediate nella precedente tappa di Spielberg, Leclerc ha preso il via della prima gara del weekend dal 15° posto. Dopo aver perso due posizioni al via, Arthur è riuscito a risalire 13° prima che la Safety Car congelasse la corsa nelle fasi finali. La bandiera verde è arrivata a due giri dal termine, e Leclerc ha provato l’assalto alla dodicesima posizione (che gli avrebbe garantito la pole position in Gara-2) con un rush finale molto veloce, mancando l’obiettivo sotto la bandiera a scacchi per soli 67 millesimi di secondo.

Gara-2. Il copione della seconda corsa è stato molto simile alla gara precedente. Arthur ha preso il via dal 13° posto, riuscendo a rimontare fino all’11° e sfiorando la zona punti per tre decimi di secondo. “Come già visto nella prima corsa, è stato impossibile guadagnare posizioni a centro gruppo – ha spiegato Leclerc – ho colto l'occasione di superare Doohan quando ha accusato un degrado di gomma che lo ha penalizzato, ma in generale è una pista difficile per recuperare terreno”.

Gara-3. La corsa conclusiva del weekend è stata condizionata da un acquazzone abbattutosi sul circuito a pochi minuti dal via. La direzione gara ha imposto la partenza lanciata, avvenuta dopo tre giri percorsi in regime di Safety Car. Al via Leclerc ha mantenuto la leadership, guidando la corsa in condizioni molto insidiose. La pista si è progressivamente asciugata, e all’ottava tornata Hauger è passato in prima posizione alla Curva 3. Leclerc, secondo, ha costruito giro dopo giro un buon margine su Doohan, terzo, ed è rimasto a un secondo di distanza da Hauger in attesa di provare un assalto nelle fasi finali. A due giri dal termine, però, un contatto tra Ido Cohen e Lazlo Toth ha congelato la gara in regime di Safety Car fino alla bandiera a scacchi.

Spa-Francorchamps. Terminata la tappa di Budapest, il campionato di Formula 3 si ferma per la pausa estiva. Si tornerà in pista sul circuito di Spa-Francorchamps dal 27 al 29 agosto per il quinto appuntamento stagionale.