Logo Content

    Carlos e Charles: “Con la Sprint il lavoro di gruppo è ancora più importante”

    Spielberg 07 luglio 2022

    A meno di una settimana dalla prima vittoria in Formula 1, ottenuta nel Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone, Carlos Sainz è tornato nel paddock per incontrare i giornalisti nella conferenza stampa FIA del giovedì a Spielberg, in Austria: “Tutti mi chiedono cosa si prova ad essere un vincitore di Gran Premio: la risposta vera è che non sono in grado di spiegarlo. È stato molto emozionante raggiungere questo traguardo anche se non c’è stato molto tempo per festeggiare. Per un puro caso però – ha aggiunto lo spagnolo – era già previsto che alcuni amici venissero con me a Maranello da Silverstone, così mi sono concesso qualche brindisi insieme a loro prima di mettermi al lavoro per preparare la gara dell’Austria”.

    Circuito. Charles Leclerc ama la pista di Spielberg: “Mi ricorda un kartodromo con le sue poche curve e il tempo sul giro di poco superiore al minuto – ha detto – inoltre i sorpassi non sono troppo difficili qui per cui le gare sono spesso divertenti. Lo scorso anno mi è capitato di avere un contatto al primo giro con un avversario e sono comunque riuscito a rimontare tante posizioni fino a piazzarmi a ridosso dei primi. Con queste vetture – ha continuato il monegasco – sarà importante prendere le misure ai cordoli per massimizzare la prestazione senza danneggiare la vettura”. 

    Coppia affiatata. Carlos ha preparato la gara al simulatore, lavoro che Charles aveva già svolto prima di Silvestone: “Come al solito lavoriamo compatti, si incrociano i dati per arrivare più preparati possibili, specie in un weekend in cui con il formato Sprint ci sarà pochissimo tempo per mettere a punto la vettura”, ha raccontato Carlos. Gli ha fatto eco Charles: “Il lavoro che facciamo come squadra è uno dei nostri punti di forza, e non è una corsa a cambiare i nostri metodi di lavoro. Siamo più determinati che mai a fare bene in Austria e credo che abbiamo tutte le condizioni per puntare a lottare al vertice anche qui”. 

    Programma. Domani la sola ora di prove libere è prevista alle 13.30 locali, mentre al posto della seconda sessione (ore 17) ci sarà la qualifica, che assegnerà le posizioni per la gara Sprint, in programma sabato alle 16.30. Prima della corsa – 24 giri pari a 100 km, che assegneranno punti ai primi otto classificati, dagli otto del vincitore al singolo punto per l’ottavo – è in programma l’ultima ora di libere alle 12.30. Il Gran Premio d’Austria prenderà il via domenica alle ore 15 e la griglia di partenza sarà definita dal risultato della Sprint.