Logo Content

    Un lampo di Leclerc illumina la notte di Gedda

    Gedda 04 dicembre 2021

    Una qualifica davvero intensa quella di stasera sul tracciato della Jeddah Corniche, con un’altalena di emozioni per la Scuderia Ferrari Mission Winnow. Il risultato ne è lo specchio: da una parte c’è la soddisfazione di Charles Leclerc, che ha conquistato una bella quarta posizione, dall’altra la delusione di Carlos Sainz, che sarà costretto a partire dalla quindicesima piazza.

    Testacoda decisivo. Il pilota spagnolo ha pagato a caro prezzo un testacoda di cui è stato protagonista nel primo tentativo in Q2: sia pur leggera, la toccata contro le barriere di protezione ha piegato la bandella destra dell’ala posteriore, danneggiandola in maniera significativa. Purtroppo, non c’era il tempo sufficiente per sostituirla durante la sessione e, una volta tornato in pista Carlos, si è subito compreso che la perdita di carico aerodinamico era tale da rendere la sua vettura non più performante.

    Prodezza. Charles, che era riuscito a qualificarsi per la Q3 utilizzando la mescola Medium, nel suo ultimo tentativo ha tirato fuori dal suo personalissimo repertorio un giro magico che lo ha issato in quarta posizione. Domani la corsa si preannuncia davvero incerta, sia per la mancanza di riferimenti sia perché con un tracciato con queste caratteristiche, dove ogni minima sbavatura può essere decisiva, sarà fondamentale non commettere il benché minimo errore, come ha dimostrato fin qui il weekend. L’appuntamento è per le 20.30 locali (18.30 CET).


    Charles Leclerc #16

    "Sono molto contento della mia qualifica. Oggi mi sono concentrato sul riprendere confidenza con questa pista dal primo giro nelle prove libere 3 all’ultimo del Q3, quando sono riuscito a portare la vettura davvero al limite. Il quarto posto è un ottimo risultato che va oltre le nostre aspettative. Domani sarà una gara difficile ma molto interessante. Nonostante si tratti di un circuto cittadino, i tre lunghi rettilinei rendono i sorpassi più facili di quanto si potesse pensare. Il nostro passo è stato consistente per tutto il fine settimana e quindi dovremmo avere una buona opportunità se la corsa sarà regolare. Voglio dire un grande grazie a tutti i ragazzi del team per l’incredibile lavoro che hanno fatto la notte scorsa per avermi messo a disposizione di nuovo una vettura perfetta. Farò di tutto per potare a casa un buon risultato soprattutto per loro."


    Carlos Sainz #55

    "La giornata di oggi è dura da digerire. Sono stato veloce, con piena fiducia nella vettura per tutto il weekend e una banale sbandata ha compromesso l’intera qualifica e la gara di domani. In Q1 la situazione era molto promettente e sapevo dalle sessioni precedenti che potevo essere veloce anche con la mescola Medium. Purtroppo in Q2 ho avuto sbandato per colpa di un improvviso sottosterzo in curva 10 e ho perso il controllo della vettura. Sono riuscito a evitare un grosso incidente ma ho pizzicato il muro con l’ala posteriore. È stato inaspettato, perché in tutte le sessioni di prova non era mai accaduto nulla del genere. Tornato ai box, non c’era tempo per sostituire la bandella danneggiata, così i ragazzi hanno fatto il possibile per sistemarla prima di tornare in pista. Sono stato abbastanza veloce nella prima parte ma appena sono arrivato in una curva un po’ più difficile e sull’ala è arrivato un carico maggiore mi sono reso conto che il downforce era molto compromesso e ho dovuto abbandonare il tentativo. La corsa domani sarà quanto mai incerta e può succedere qualsiasi cosa. Il passo gara mi rende ottimista e io farò di tutto per recuperare posizioni e portare a casa dei buoni punti."


    Laurent Mekies, Racing Director

    "Un mix di emozioni in questa qualifica. Siamo contenti per il bel quarto posto di Charles che oggi ha ritrovato progressivamente confidenza con la vettura dopo l’incidente di ieri e, proprio all’ultimo tentativo, ha dimostrato ancora una volta di essere uno dei migliori piloti in circolazione con un giro fantastico. Ci spiace molto per Carlos, che non è riuscito a conquistare quel risultato che aveva dimostrato di poter ottenere per tutto il fine settimana e anche nella prima parte delle qualifiche. Quel piccolo errore alla curva 10 gli è costato tantissimo e dovrà affrontare una corsa tutta in salita. Domani cercheremo innanzitutto di prepararci nella maniera migliore per cercare di consolidare ulteriormente quel terzo posto nella classifica Costruttori che rappresenta il nostro obiettivo principale nel finale di stagione. Su una pista che non perdona, ci aspettiamo una corsa ricca di imprevisti: sarà importante saper sfruttare ogni possibile opportunità."