Logo Content

    Le corone ai campioni inglesi

    Imola 18 ottobre 2022

    Tra le serie del Ferrari Challenge quella inglese ha già chiuso i conti, incoronando i propri campioni del 2022. I verdetti sono arrivati a Silverstone, in occasione dell’ultimo round della stagione, celebrato in concomitanza con una tappa della serie europea. A fregiarsi del titolo sono stati Lucky Khera (Graypaul Birmingham) e Jason Ambrose (Dick Lovett Swindon), rispettivamente nel Trofeo Pirelli e nella Coppa Shell.

    Trofeo Pirelli. Khera ha concluso nel migliore dei modi, con due vittorie, una stagione perfetta, sempre al comando della classifica, con un’unica piccola sbavatura a Donington, dove, tradito da una foratura, ha raccolto solo quattro punti. Per il resto sempre a podio nel corso dell’annata, iniziata con una doppietta (a Oulton Park) e terminata con un’altra duplice vittoria, per un totale di sette sigilli su dieci gare. A provare a contendergli lo scettro, già suo nel 2020, due piloti che hanno contribuito a rendere vivo il campionato fino all’ultimo round: Andrew Morrow (Charles Hurst), sorprendente debuttante, e H. Sikkens (HR Owen London), già campione nelle Finali Mondiali Ferrari del 2020 nel Trofeo Pirelli Am. I due, nel corso del 2022, si sono aggiudicati una gara a testa. 

    Coppa Shell. A mettere tutti in fila è stato Ambrose, a dispetto dei pochi chilometri percorsi nella propria carriera nel motorsport, iniziata solamente a marzo di quest’anno. Il portabandiera del team Dick Lovett Swindon ha stupito tutti nel primo round a Oulton Park con due podi, per poi fare ancora meglio a Snetterton dove ha messo a segno una doppietta, replicata nel round successivo sul tracciato di Donington. A contenere il dominio ci hanno provato Paul Rogers (JCT600 Leeds), vincitore della gara inaugurale e secondo nella classifica finale, e Paul Simmerson (Graypaul Birmingham), con un successo e vari podi all’attivo. Resta un po' di rammarico per Carl Cavers (Graypaul Nottingham), al primo anno nel Ferrari Challenge, che entrato solo negli ultimi due appuntamenti, ha messo in difficoltà il leader della classifica, con tre vittorie e un secondo posto in quattro gare: nonostante le poche presenze ha chiuso in quarta posizione.

    La Coppa Dealer è stata assegnata a Graypaul Birmingham, prima con 241 punti, contro i 173 di HR Owen London. Sull’ultimo gradino del podio Dick Lovett Swindon (126).