Logo Content

    Weekend notebook: Ferrari protagoniste sui circuiti di mezza Europa

    Maranello 12 luglio 2022

    Nella Ultimate Cup Series le Ferrari si mettono in evidenza sul circuito di Misano dove arrivano varie vittorie nella GT Hyper Sprint. A Oulton Park, nella GT Cup, nuovo successo per Lucky Khera e David McDonald, mentre a Budapest arrivano buoni risultati nell’International GT Open.

    International GT Open. Ultima prova prima della pausa estiva per le vetture impegnate nel quarto round della serie sul circuito di Budapest. Due gare intense, la prima caratterizzata da due ingressi della Safety Car, regalano alle vetture del Cavallino Rampante altrettanti podi nella classe Am. In Gara 1, Stanislaw Jedlinski e Krystian Korzeniowski di Olimp Racing conquistano la seconda posizione – con Stephen Earle e Erwin Zanotti di Kessel Racing quinti – mentre nella prova della domenica si accontentano del terzo gradino del podio proprio davanti al duo del team svizzero. Con questi risultati l’equipaggio polacco è ora quinto in classifica generale.

    Nella Pro-Am, Kessel Racing, ora quinta nella classifica team, conquista un sesto e un decimo posto con Roman Ziemian e Axcil Jefferies, e un ottavo e un sesto con Murat Ruhi Cuhadaroglu e David Fumanelli, questi ultimi sono quinti in graduatoria di classe.

    Prossimo appuntamento con la serie, il quinto stagionale, l’11 settembre, al Red Bull Ring in Austria.

    Ultimate Cup Series. Tappa italiana per la Ultimate Cup Series che approda sul tracciato Misano World Circuit Marco Simoncelli per il terzo round stagionale. Nella GT Endurance la Ferrari 488 GT3 Evo 2020 del team Visiom con Jean-Paul Pagny, David Hallyday e Jean Bernard Bouvet non riesce ad andare oltre il terzo posto assoluto, dopo aver lottato per la vittoria nella prima parte delle 4 ore di gara.

    Nella GT Hyper Sprint arrivano due vittorie nella classe UGT3A grazie al team SR&R-Scuderia Ravetto & Ruberti: il primo successo porta la firma di Edoardo Barbolini, mentre il secondo trionfo è opera del compagno di squadra Luca Demarchi. Sfuma invece il tris nella terza prova con il cambio pilota in quanto il team viene penalizzato con un drive through per non aver rispettato i limiti della pista. Nella categoria UGT3B doppietta per la Ferrari di Alexis Berthet del team CMR che s’impone in Gara 1 e 3, con un secondo posto in Gara 2. Nella stessa classe, terza posizione per Alfredo Salerno con la Ferrari 488 Challenge Evo del team SR&R-Scuderia Ravetto & Ruberti nella prima prova.

    Il prossimo impegno del campionato Ultimate Cup Series è in programma dal 16 al 18 settembre in Germania a Hockenheim.

    GT Cup Championship. Due gare spettacolari hanno animato il circuito di Oulton Park che nel fine settimana ha ospitato il quarto round del campionato.

    Nella prima prova di 40 minuti nella classe GTC la Ferrari 488 Challenge Evo di Racelab con Lucky Khera e David McDonald ha terminato al quarto posto di classe, ritardata da un pit stop lungo causato da una penalità, dopo che era stata per molti giri in al comando. Nella seconda gara prosegue la disputa tra la Ferrari e la Lamborghini del team Topcats Racing with HEX.com. Alla partenza Khera è bravo a tenere la testa della corsa fino al cambio pilota. Al rientro la Lamborghini si porta al primo posto, ma un successivo errore provoca l’uscita di pista e il ritiro. La situazione è favorevole a McDonald che quindi taglia per primo il traguardo.

    Nella classifica assoluta Khera e McDonald si trovano ora terzi a dodici lunghezze dalla vetta, mentre nella classe GTC occupano la prima posizione con 262 punti. Il prossimo appuntamento è in programma il 30 e 31 luglio a Silverstone.

    24H Series. Nella 24 Ore di Portimão la Ferrari 488 GT3 Evo 2020 del team WTM Racing con alla guida Georg Weiss, Leonard Weiss, Jochen Krumbach, Daniel Keilwitz e Indy Dontje taglia il traguardo al terzo posto assoluto. Dopo le verifiche tecniche post gara la vettura di Maranello viene però squalificata per un’irregolarità nello scarico. Il campionato ritorna in pista il 10 settembre per la 24 Ore di Barcellona.