Logo Content

    Tre Ferrari per aggiudicarsi la 12 Ore di Sebring

    Maranello 14 marzo 2022

    La Casa di Maranello proverà a dare nuova linfa alla sua lunga storia di successi in uno degli eventi più attesi del motorsport statunitense, la 12 Ore di Sebring, schierando tre 488 GT3 Evo 2020 sul Sebring International Raceway.

    Ferrari ha conquistato 12 successi assoluti e 37 di classe sul difficile tracciato ricavato sull’aeroporto costruito durante la Seconda Guerra Mondiale per fini addestrativi. Nel fine settimana che metterà in scena il secondo round stagionale della serie IMSA SportsCar Championship, il Cavallino Rampante sarà rappresentato in entrambe le classi GT, la GTD Pro e la GTD, quest’ultima riservata agli equipaggi Pro-Am. Il weekend marca anche il 50esimo anniversario della vittoria di Jacky Ickx e Mario Andretti che conquistarono il successo al volante della Ferrari 312. Ickx sarà presente all’evento nelle vesti di Grand Marshal e avrà l’onore di dare il via alla corsa.

    GTD Pro. Dopo l’esordio stagionale alla 24 Ore di Daytona, Risi Competizione schiererà la 488 GT3 Evo 2020 numero 62 per Daniel Serra, Davide Rigon e Eddie Cheever III. Serra e Rigon, affiancati da Alessandro Pier Guidi e James Calado, ottennero a Daytona un ottimo secondo posto dopo una gara che li aveva visti al comando in molte fasi della corsa e stabilmente nelle posizioni da podio, in un’edizione che passerà alla storia per le sue temperature estremamente rigide, vicine allo zero.

    Cheever disputò la 12 Ore di Sebring nel 2018, al volante di una DPi per Spirit of Daytona mentre, su questa stessa pista, fu tra i protagonisti della 1000 miglia del FIA World Endurance Championship ottenendo il quinto posto con la 488 GTE di MR Racing.

    “Abbiamo una grande storia e tre vittorie a Sebring”, ha affermato Giuseppe Risi, Team Principal di Risi Competizione. “Ritornare su una pista dove abbiamo ottenuto molti successi rappresenta uno stimolo importante per tutti noi. Sarà un grande weekend con i team partecipanti alla gara del WEC di venerdì e la nostra 12 Ore di sabato. Credo che i tifosi potranno approfittare di molte ore di ottimo spettacolo, sperando che le Ferrari siano competitive in entrambe le serie”.

    GTD. AF Corse tornerà nella classe GTD schierando la 488 GT3 Evo 2020 numero 21 per Simon Mann, Luis Perez Companc e Toni Vilander. Contando anche sul supporto di Nicklas Nielsen, i tre piloti hanno sfiorato il podio per appena 10 secondi nonostante un drive-through da scontare negli ultimi 30 minuti di gara.

    La Ferrari si stava dimostrando come la vettura da battere nelle prime fasi della corsa prima di essere rallentata dopo un contatto. AF Corse punta a disputare l’intera stagione dell’IMSA Michelin Endurance Cup il cui calendario include anche le classiche al Watkins Glen e a Road Atlanta. Vilander e Mann saranno al via anche nella 1000 miglia di Sebring, prova di apertura del FIA WEC.

    A completare il terzetto di Ferrari, la 488 GT3 Evo 2020 di Cetilar Racing con un terzetto tutto italiano composto da Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Antonio Fuoco. I tre ebbero nel debuttante Alessio Rovera il quarto protagonista della 24 Ore di Daytona, conclusa in quattordicesima posizione anche in seguito ad alcuni incidenti di gara. Per Cetilar, quella in corso è la stagione di esordio nella serie IMSA che affronta con il supporto di AF Corse.

    Storia. Sette dei dodici successi assoluti vennero ottenuti dal 1956 al 1964. Juan Manuel Fangio e Eugenio Castellotti regalarono a Ferrari la prima vittoria nel 1956 alternandosi al volante della 860 Monza mentre Phil Hill conseguì due trionfi consecutivi nel 1958 e 1959 guidando una 250 TR. Hill conquistò una terza vittoria inaugurando una striscia di quattro primi posti consecutivi per il Cavallino Rampante tra il 1961 e il 1964.

    Mario Andretti salì sul gradino più alto del podio nel 1970 con una 512S divisa con Ignazio Giunti e Nino Vaccarella. Andretti ed Ickx si aggiudicarono l’accoppiata Daytona-Sebring nel 1972.

    La F333 SP vinse in tre occasioni tra il 1995 e il 1998. Gianpiero Moretti, Mauro Baldi e Didier Theys fecero seguito al trionfo nella 24 Ore di Daytona del 1998 ottenuta per il team di Kevin Doran, mentre Andy Evans e Fermin Velez si imposero in due occasioni – 1995 e 1997 – per Scandia Motorsports.

    In epoca più recente, Ferrari ha ottenuto quattro vittorie di classe in cinque edizioni dal 2007 al 2011, di cui tre con Jamie Melo. Il successo più recente risale al 2016 quando Christina Nielsen, Jeff Segal e Alessandro Balzan vinsero la classe GTD per Scuderia Corsa con la 488 GT3, creando i presupposti per la vittoria del titolo IMSA che Balzan e la Nielsen ottennero a fine stagione.

    Programma. Le prove libere della 12 Ore di Sebring prenderanno il via alle 10:15 ora locale (ET) di giovedì. Le qualifiche scatteranno venerdì alle 9:20, seguite dal via della 1000 miglia di Sebring valida come prova inaugurale del mondiale endurance alle ore 12. Sabato, invece, l’evento principale avrà bandiera verde alle 10:10 per concludersi 12 ore più tardi.