Logo Content

    Le voci dai podi di Gara 1 a Silverstone

    Silverstone 17 settembre 2022

    Uno dei circuiti più veloci e più tecnici, Silverstone, che ospita il quinto round del campionato Ferrari Challenge Trofeo Pirelli, non poteva che regalare emozioni e sfide serratissime. E così è stato. Doriane Pin e Franz Engstler si aggiudicano la vittoria rispettivamente nel Trofeo Pirelli e in Coppa Shell, confermando il loro momento di grande forma.

     

    Trofeo Pirelli

    Doriane Pin, prima classificata Trofeo Pirelli: “Ho fatto una buona gara, la partenza è stata buona, e sono stata molto vicina a John Wartique, ma poi sono riuscita a creare un gap e a gestire bene le gomme. Sono molto contenta di questa vittoria e per il fatto che sia arrivata a Silverstone, una pista che amo, dove si respira un’atmosfera speciale. La stagione sta andando molto bene, quindi vorrei continuare così”.

    John Wartique, secondo classificato Trofeo Pirelli: “Sono contento del risultato, ma ovviamente lo sarei di più se fosse arrivata una vittoria. Sono partito dalla terza posizione e nei primi attimi sono stato vicino a Doriane Pin, ma era più veloce di me e non c’è stato nulla da fare. Ho fatto la mia gara, gestendo il vantaggio su Nurmi che era terzo”.

    Luka Nurmi, terzo classificato Trofeo Pirelli: “Non sono felicissimo perché ho perso una posizione. Ho avuto qualche problema con il set up e non ho avuto una buona partenza. Speriamo di fare meglio domani in Gara 2. Mi piace Silverstone, così come mi piacciono tutti i circuiti veloci”. 

     

    Trofeo Pirelli Am

    Ange Barde, primo classificato Trofeo Pirelli Am: “La gara è stata incredibile, perché il circuito di Silverstone è fantastico. Questa è la mia quinta volta su questo tracciato, e in ogni occasione in cui partecipato ho vinto. Sono molto felice di esservi riuscito anche questa volta, ottenendo un risultato buono per il campionato. La gara? Gli ultimi 4-5 giri sono stati complicati, considerato che dentro l’abitacolo faceva molto caldo”.

    Jack Brown, secondo classificato Trofeo Pirelli Am: “Silverstone è il mio circuito di casa, è sempre un piacere correre qui. Però non sono riuscito a mantenere la prima posizione, non ho fatto progressi, è stata una gara molto difficile per me”.

    Nicolò Rosi, terzo classificato Trofeo Pirelli Am: “Sono molto contento, una gara che mi è piaciuta molto. Le sfide con Marco (Pulcini, Ndr) poi sono sempre molto divertenti: confronti serrati ma sempre molto leali. Poi il circuito è stupendo, molto veloce, storico. È tutto bellissimo, non vedo l’ora di fare Gara 2”.

     

     

    Coppa Shell

    Franz Engstler, primo classificato Coppa Shell: “È stata una gara molto impegnativa, anche perché era la mia prima volta a Silverstone. Alla partenza non sono riuscito a sorpassare, sono rimasto in seconda posizione ed è iniziata una bella sfida, sempre leale, con Sartingen che non mi ha dato alcuna chance di sorpassare. Ci ho provato in ogni modo, dall’esterno, dall’interno, finché dopo alcuni giri Sartingen ha fatto un errore in curva 4 e sono riuscito a sorpassare. Nella seconda parte di gara ho dovuto cercare di gestire gli pneumatici. Sono felice, ringrazio il mio team che mi ha dato una macchina perfetta”. 

    Axel Sartingen, secondo classificato Coppa Shell: “Il secondo è il primo dei perdenti, di solito si dice così, ma d’altronde ho degli avversari molto tenaci e bravi. Sfortunatamente ho perso la testa della corsa e mi sono trovato dietro a Manuela Gostner. Ho provato ad attaccarla in più di un’occasione e solo nell’ultimo giro sono riuscito a superarla. Mi sono divertito e credo sia stato un bello spettacolo anche per il pubblico con tante battaglie e senza incidenti”.

    Roman Ziemian, terzo classificato Coppa Shell: “Non sono stato fortunato nelle qualifiche. Non ero concentrato a dovere e durante il mio giro migliore ho commesso un errore e non ho rispettato i limiti della pista, motivo per il quale mi hanno cancellato il tempo e ho perso la pole position. Ero veramente demoralizzato in quanto sono partito dalla sesta posizione. In gara sono rimasto bloccato dietro due vetture e poi sono riuscito a passarle e finire al terzo posto. Sono contento del risultato”.

     

    Coppa Shell Am

    Alexander Nussbaumer, vincitore Coppa Shell Am: “È stata una corsa senza incidenti che non ha visto l’ingresso di nessuna Safety Car. Tutti noi piloti ci siamo dati battaglia, ma sempre con duelli puliti. Le mie qualifiche sono andate bene. La gara è stata dura con vari sorpassi. Sono stato fortunato ad arrivare primo al traguardo. Sono contento del risultato e orgoglioso del lavoro svolto dal mio team”. 

    Christian Herdt-Wipper, secondo classificato Coppa Shell Am: “È stata una bella gara, una di quelle in cui devi tenere d’occhio gli avversari nello specchietto retrovisore. Una bella battaglia, dura ma corretta dall’inizio alla fine: è così che dovrebbe essere una corsa. Sono proprio soddisfatto e felice. Anche con Alexander Nussbaumer è stata una sfida serrata ed entusiasmante, abbiamo terminato molto vicini, ci siamo divertiti molto”.

    Martinus Richter, terzo posto Coppa Shell Am: “L’inizio è stato parecchio complicato perché si è verificato un incidente subito alla prima curva e io, per evitarlo, mi sono dovuto spostare sulla sinistra finendo per alcuni metri sull’erba. Da quel momento mi sono ritrovato dietro a Simmerson senza riuscire a superarlo e restando quindi alle sue spalle per diverso tempo. Alla fine, dopo il contatto tra Simmerson ed Olander sono riuscito a risalire fino al terzo posto”.