Logo Content

    A Imola la sfida delle Finali Mondiali Ferrari

    Maranello 27 ottobre 2022

    L’autodromo Enzo e Dino Ferrari ospita, dal 25 al 31 ottobre, l’atto conclusivo della stagione 2022 di Corse Clienti, all’interno del tradizionale e spettacolare appuntamento delle Finali Mondiali, che vedranno quest’anno l’attesa presentazione ufficiale della Ferrari LMH, con cui la Casa di Maranello tornerà dal 2023 a competere nella classe regina del FIA World Endurance Championship. Prima dell’appuntamento con la gara che decreterà i campioni delle Finali 2022, il circuito di Imola riserverà emozioni nell’ultimo round del Ferrari Challenge Europe, che quest’anno celebra il trentesimo anniversario, oltre che nella tappa conclusiva della serie North America e nel quarto appuntamento del campionato Asia Pacific.

    Il programma. Se i titoli continentali 2022 sono già stati tutti assegnati, nella serie North America sono i piloti del Trofeo Pirelli a dover ancora definire i propri vincitori, mentre entrambe le categorie della Coppa Shell hanno visto i loro campioni conquistare la corona già nel precedente weekend di gara a Sonoma.

    Sul tracciato emiliano dedicato a Enzo e Dino Ferrari spazio anche alle attività di Club Challenge, alle F1 Clienti con le monoposto del passato, ai bolidi non omologati per la strada del Programma XX, agli esemplari del Club Competizioni GT per culminare con il Ferrari Show previsto per domenica.

    Oltre alla Ferrari LMH, debutterà per la prima volta in Italia la nuova 296 GT3, presentata in anteprima alla 24 Ore di Spa- Francorchamps a luglio: dalla prossima stagione la vettura correrà nelle principali gare, sprint ed endurance, nei vari continenti, debuttando alla 24 Ore di Daytona nel mese di gennaio. La granturismo sarà presente nel paddock e scenderà in pista per un’esibizione dinamica nella giornata di domenica.

    Ferrari Challenge Europe. Con tutti i titoli assegnati nel precedente round del Mugello, resta da definire la classifica per le altre posizioni del podio. Dopo Michelle Gatting, Doriane Pin (Scuderia Niki – Iron Lynx) è la seconda donna a registrare il proprio nome nell’albo d’oro dei vincitori del Trofeo Pirelli. La francese ha regolato John Wartique (FML – D2P) e Luka Nurmi (Formula Racing) i quali si sfideranno per accaparrarsi la piazza d’onore. Anche tra gli Am si corre per il secondo e il terzo posto dietro ad Ange Barde (SF Côte d’Azur Cannes – IB FAST): il francese ha conquistato la corona già al Mugello, arricchendo la propria bacheca personale e raggiungendo i 5 titoli nel Ferrari Challenge. A dividersi gli altri gradini del podio saranno principalmente Marco Pulcini (Al Tayer Motors), che parte favorito dall’alto dei suoi 95 punti, e Nicolò Rosi (Kessel Racing) distanziato di 17 lunghezze. Possono rientrare nei giochi ancora Alessandro Cozzi (Formula Racing), con 63 punti, Arno Dahlmeyer (Scuderia Niki - Iron Lynx) con 60 e Hanno Laskowski (Riller & Schnauck - ZvO Racing) con 52. Non escluso, almeno dalla lotta al terzo posto, Christian Brunsborg (Formula Racing).

    Nella Coppa Shell ha potuto già festeggiare Franz Engstler (Scuderia GT) che grazie alla sesta vittoria stagionale a Scarperia risulta irraggiungibile dai rivali. Saranno in tre a contendersi ad Imola le altre due posizioni del podio: Axel Sartingen (Lueg Sportivo – Herter Racing), con 199 punti, Roman Ziemian (CDP – D2P) con 110 e Manuela Gostner (CDP – MP Racing) a 94. Tra gli Am, il titolo è andato ad Alexander Nussbaumer (Gohm Motorsport Herter Racing). A lottare per la seconda posizione saranno Christian Herdt-Wipper (Saggio München), a quota 99, e Martinus Richter (MERTEL Motorsport Racing), terzo a due punti dal connazionale. Oltre ai due tedeschi possono ambire al gradino più basso del podio anche Joakim Olander (Scuderia Autoropa) ed Andreas König (Scuderia GT), separati da soli sei punti.

    Ferrari Challenge North America. Nel Trofeo Pirelli la sfida per la corona coinvolge Jeremy Clarke (Ferrari of Beverly Hills), in testa ma con solo otto punti di vantaggio su Jason McCarthy (Wide World Ferrari). Tra i candidati anche Manny Franco (Ferrari of Lake Forest), vincitore nell’ultima tappa di Sonoma, attardato di 27 punti. Sostanziale equilibrio nel Trofeo Pirelli Am dove Dave Musial Jr (Ferrari of Lake Forest) guida la categoria con soli tre punti di vantaggio su Alfred Caiola (Ferrari of Long Island) e altri tre su Todd Coleman (Ferrari of Denver), mentre Aaron Weiss (Continental AutoSports) è in agguato sei punti dietro. Nella Coppa Shell, quella che inizialmente sembrava una corsa a due tra Brian Kaminskey (Ferrari of Long Island) e Michael Petramalo (Ferrari of Seattle) ha visto prevalere quest’ultimo, capace di un rendimento più costante concluso al meglio con il successo di Sonoma e il titolo matematico. Giochi fatti anche nella Coppa Shell Am con il trionfo di Tony Davis (Continental AutoSports): primo al traguardo in quattro occasioni, ha mancato il podio solo in due gare. L’avversaria che ha provato a contendergli il titolo è stata Lisa Clark (Ferrari of Beverly Hills), vincitrice della Ladies Cup, che chiude in seconda posizione.

    Ferrari Challenge APAC. La serie Asia Pacific affronta il suo quarto round stagionale, il secondo in Italia dopo la tappa al Mugello. Nella Coppa Shell sarà presente il leader della classifica Kazuyuki Yamaguchi (Cornes Osaka), che proverà ad incrementare il suo vantaggio. A contrastarlo ci sarà Kanji Yagura (Cornes Osaka), secondo a 19 lunghezze, mentre Motohiko Isozaki (Cornes Shiba) proverà a ridurre lo svantaggio attuale di 48 punti dal vertice. Nella Coppa Shell Am Shigeru Kamiue (European Version) primo in graduatoria, sfrutterà l’assenza dei diretti rivali per incamerare il maggior numero di punti possibile. Confermata la presenza di Baby Kei (Cornes Osaka) dopo la doppietta messa a segno sul tracciato toscano.

    Finali Mondiali. Terminate le varie gare delle tre serie, spazio alle Finali Mondiali Ferrari, il momento più atteso della stagione. Tutti presenti i campioni del 2021 che proveranno a difendere il titolo: Luka Nurmi (Formula Racing) nel Trofeo Pirelli e il compagno di team Christian Brunsborg tra gli Am, Ernst Kirchmayr (Baron Motorsport) nella Coppa Shell e Peter Christensen (Formula Racing) tra gli Am.

    Gli orari. Dopo le prime giornate dedicate ai test e alle prove libere, venerdì si fa sul serio con Gara 1 della Coppa Shell della serie Europe alle 14.00 (diretta su Sky Sport F1), mentre alle 16.20 Trofeo Pirelli Europe e Asia Pacific (Sky Sport F1). A seguire, alle 17.30 la prova del North America. Sabato Gara 2 Europe e Asia Pacific del Trofeo Pirelli alle 14.00 (Sky Sport F1), la nord americana prevista per le 16.20 e la corsa europea della Coppa Shell alle 17.30 (Sky Sport F1). Domenica alle 9.00 Finale Mondiale Coppa Shell Am (Sky Sport F1) e alle 10.10 Coppa Shell (Sky Sport F1). Alle 11.20 Finale Mondiale Trofeo Pirelli e Am (Sky Sport F1). Il live potrà essere seguito come di consueto sul canale YouTube di Ferrari, mentre il sito finalimondiali.ferrari.com pubblicherà tutte le informazioni e i risultati.