Logo Content

    Progressi per Ferrari nella seconda giornata a Spa

    Spa-Francorchamps 06 maggio 2022

    Le due sessioni di prove libere disputate sul tracciato belga prima della qualifica per la 6 Ore di Spa-Francorchamps, hanno visto le vetture di Maranello più competitive sia nella classe LMGTE Pro che in quella Am.

    FP2. Nella prima sessione del mattino, con temperature più basse rispetto a quelle registrate ieri, nonostante la presenza di un pallido sole sull’area del tracciato, le Ferrari di AF Corse impegnate nella classe LMGTE Pro hanno migliorato sensibilmente le proprie prestazioni, riducendo a sei decimi il gap dalla Porsche numero 92 di Christensen-Estre, in cima alla classifica dei tempi. Alessandro Pier Guidi e James Calado hanno fermato le lancette dei cronometri sul 2’14”967 che vale loro la seconda posizione, mentre Miguel Molina e Antonio Fuoco hanno ottenuto la terza piazza con 2’15”060. Nella classe LMGTE Am, la 488 GTE numero 60 di Iron Lynx, guidata da Claudio Schiavoni, Matteo Cressoni e Giancarlo Fisichella è risultata la più veloce tra le vetture di Maranello, chiudendo in terza posizione a sei decimi dalla Porsche di Project 1 numero 46.

    FP3. L’ultima sessione di prove non ufficiali, quella che precede le qualifiche che determineranno la griglia di partenza, hanno proposto ulteriori miglioramenti nei tempi sul giro delle Ferrari impegnate nella classe LMGTE Pro. Il terzo ed il quarto posto con cui le 488 GTE numero 51 e 52 hanno chiuso gli ultimi sessanta minuti di prove libere, rispettivamente con il tempo di 2’14”103 e 2’14”172, segnano un buon progresso in relazione alle prestazioni del mattino. In cima alla lista dei tempi la Porsche numero 92 con il crono di 2’13”102. Tra le vetture di classe LMGTE Am, la 488 GTE numero 21 di AF Corse ha registrato il sesto tempo in 2’16”600 a poco più di 1”2 di ritardo Porsche di Project 1 numero 46, ancora una volta la più veloce.