Logo Content

    Le voci dopo la qualifica del WEC a Spa

    Spa-Francorchamps 06 maggio 2022

    Venti minuti intensi e con molte sorprese, ad iniziare dalla scarsa aderenza trovata dai piloti lungo gli oltre 7 chilometri del tracciato, che hanno consegnato alle Ferrari la quarta e la quinta posizione in griglia. Abbiamo raccolto i commenti dei piloti impegnati nella sessione.

    Alessandro Pier Guidi: “Il giro è stato abbastanza pulito anche se si può sempre fare meglio. Sono molto contento del mio tempo e del bilanciamento della vettura, abbiamo migliorato il suo comportamento in ogni sessione. Non c’era molto grip dopo la gara della serie di supporto e sono stato costretto ad adattare il mio stile di guida alle condizioni. La pista complessivamente si è dimostrata più lenta rispetto alle libere ma rimango contento del risultato. La gara sarà lunga, e cercheremo di vincere anche se non abbiamo molte chance in caso di pista asciutta. A Spa però tutto può succedere, il meteo qui è molto difficile da prevedere e quando mancano le performance a volte è giusto cercare di sfruttare tutte le variabili”.

    Miguel Molina: “Non è andata come speravo perché non c’era il grip atteso lungo il tracciato, ma non c’è molto che si possa fare adesso. Cercheremo di prepararci al meglio per la gara di domani. Non sarà facile lottare con Porsche e Corvette, ma ci proveremo”.