Passione

In questa puntata della nostra serie sul dietro le quinte di Maranello parliamo della linea di montaggio, dove vengono assemblate le vetture
Testo: Tim Bradley
Video Editor: Oliver McIntyre

La linea di montaggio è il luogo in cui nasce una Ferrari, una danza rapida e complessa tra robotica e manualità, che lavorano in sinergia nei minimi dettagli per produrre l'articolo perfettamente finito: l’ultima vettura del Cavallino Rampante uscita dalla fabbrica.

 

Ogni giorno arrivano alla prima fase della linea di montaggio una serie di telai appena verniciati, più della metà dei quali in palette totalmente diverse scelte dai clienti tra circa 2 milioni di possibili combinazioni cromatiche.


Dai uno sguardo all'interno della linea di montaggio dei veicoli a Maranello dove le Ferrari vengono assemblate

Le fasi iniziali della linea sono completamente automatizzate: le macchine sollevano il telaio in posizione utilizzando enormi “ganci a C”. A questo punto le auto sono separate in due: parte superiore e inferiore. La parte inferiore verrà equipaggiata con il gruppo propulsore proveniente dalla linea di montaggio dei motori, mentre la parte superiore verrà dotata dell’impianto elettrico per poi essere unita a quella inferiore.

 

Segue una serie di fasi precise e rigorose, dal montaggio di importanti dettagli esterni, come il famoso Scudetto, all’installazione dei cruscotti rivestiti in pelle; un compito difficile che richiede la guida manuale nello spazio ristretto dell’abitacolo di un robot specializzato, che posiziona il cruscotto con cura senza danneggiare gli interni.

 

Nella maggior parte delle fasi della linea di montaggio, tecnici altamente qualificati si  assicurano che tutte le viti e i dispositivi di fissaggio siano serrati e controllati prima di passare al veicolo successivo.

 

Volanti e sedili high-tech vengono accuratamente posizionati dai tecnici con strumenti speciali per garantire il corretto montaggio. Si continua con l’esterno dell’auto, fissando i paraurti intorno ai sensori e posizionando i fari anteriori e posteriori.

 

Nel frattempo, tra i suoni ritmici delle macchine da cucire, operai esperti prendono le pelli, le contrassegnano per rilevare eventuali imperfezioni, quindi le trasferiscono a una macchina da taglio per garantire che solo i pezzi più pregiati vengano utilizzati per i rivestimenti dell’auto.

 

Alla fine della linea, il veicolo finito si allontana in tutta la sua maestosità, pronto per sottoporsi a test approfonditi e controlli di qualità. E poi, il giorno dopo, arrivano altre auto da montare e la danza ricomincia…