Logo Content

    Un venerdì di sole

    Le Castellet 22 luglio 2022

    La prima giornata in pista del Gran Premio di Francia ha visto i piloti della Scuderia Ferrari ottenere i migliori due tempi con, rispettivamente, Carlos Sainz e Charles Leclerc. Si è trattato di un venerdì intenso, reso ancora più complicato dal caldo soffocante dell’entroterra transalpino, nel quale i piloti hanno completato un totale di 84 giri differenziando il programma nella seconda sessione in modo da poter raccogliere il maggior numero di informazioni possibile sul comportamento delle gomme Pirelli sull’esigente asfalto del Circuit Paul Ricard. Il programma di giornata prevedeva anche che i piloti provassero alcuni aggiornamenti aerodinamici preparati a Maranello per questa gara. A favorire la scelta di spaiare il lavoro anche il fatto che Sainz, dopo che sulla sua vettura è stata sostituitala centralina – la terza mentre consentite sono solo due – dovrà scontare una penalità sulla griglia di partenza in vista di domenica. 

    FP1. Nella prima sessione sia Charles che Carlos hanno lavorato sulla messa a punto iniziando il turno con gomme Soft con le quali hanno stabilito i primi tempi di riferimento in 1’35”821 e 1’36”042. Poco dopo Sainz ha montato un nuovo treno di gomme Soft con il quale ha ottenuto 1’34”268. A metà sessione Charles lo ha imitato scendendo prima a 1’34”104 e poi a 1’33”930. Nel finale sulle F1-75 è stato aumentato il carico di carburante per girare in configurazione gara. Il monegasco ha completato 22 giri, due in più del compagno di squadra. 

    FP2. Nella seconda sessione i due piloti della Scuderia hanno atteso qualche minuto prima di scendere in pista differenziando il programma: Leclerc è uscito dai box con pneumatici Medium, con i quali ha subito ottenuto un buon 1’34”182, mentre con Sainz si è optato per un treno di gomme Soft con cui ha fermato i cronometri a 1’33”322. Il monegasco ha poi simulato la qualifica con le Soft centrando 1’33”136, tempo abbondantemente migliorato da Carlos che con un nuovo treno della mescola più morbida ha stabilito 1’32”527. Charles si è poi lanciato una volta ancora scendendo fino a 1’32”628, secondo miglior tempo. Negli ultimi 15 minuti della sessione su entrambe le vetture è stato infine caricato carburante per cominciare a lavorare in configurazione gara, dove sembra esserci ancora margine per migliorare. Le vetture torneranno in pista domani alle 13 per la terza e ultima ora di prove libere in vista delle qualifiche delle ore 16.


    Carlos Sainz #55

    "È stata una giornata positiva: gli aggiornamenti che abbiamo provato sembrano funzionare bene e in macchina mi sono sentito a mio agio, specie nei giri lanciati. I long run sono invece stati meno positivi perché abbiamo sofferto parecchio di graining, anche a causa delle alte temperature, che sono un fattore da tenere sempre presente qui. Dobbiamo guardare i dati con attenzione per capire come possiamo proteggere al meglio le nostre gomme. Considerata la penalità che dovrò scontare, ci concentreremo soprattutto sulla preparazione in vista della gara. C’è il margine per migliorare e continueremo a lavorare sodo per questo."


    Charles Leclerc #16

    "Le sessioni oggi sono andate piuttosto bene. Il nostro ritmo in configurazione da qualifica è promettente e ora abbiamo bisogno di lavorare di più sul passo gara. La gestione delle gomme sarà la chiave di questo Gran Premio, viste le temperature elevate attese nel weekend, e ho fiducia che per domenica saremo preparati adeguatamente dal momento che sappiamo dove migliorare."