Logo Content

    Formula 3. Leclerc diventa leader ad Imola

    Imola 24 aprile 2022

    Arthur ha reagito a una qualifica sfortunata riuscendo a completare una fantastica rimonta nella Feature Race che gli ha garantito la quarta posizione. Un piazzamento prezioso, che lo ha portato in testa alla classifica generale.

    A un venerdì da dimenticare ha fatto seguito una domenica da protagonista. Arthur Leclerc ha rimediato a una qualifica sfortunata, che lo ha visto solo 21° a causa di un contatto con un avversario, con una bellissima rimonta nella Feature Race che gli ha consentito di guadagnare ben 17 posizioni e concludere la corsa al quarto posto. Un piazzamento importante, che ha permesso a Leclerc di raggiungere la vetta della classifica generale. Il weekend di Imola ha fornito anche importanti riscontri sulla crescita di Oliver Bearman, anch’egli protagonista nella Feature Race (gara che lo visto anche leader) conclusa in quarta posizione. Purtroppo a causa di un contatto con un rivale avvenuto nel corso dell’ultimo giro il collegio dei Commissari Sportivi lo ha penalizzato con un drive-through che lo ha retrocesso in fondo della classifica.

    Qualifica. Non è iniziato all’insegna della fortuna il fine settimana di Leclerc, passato dalla lotta per la pole position alla ventunesima posizione finale. “Avevamo davvero un gran passo – ha spiegato il monegasco, ma sfortunatamente sono stato colpito da un avversario alla penultima curva, e tutto è finito li”. Alla fine della sessione si è confermato invece contento Bearman, che ha concluso al quinto posto. “La pista era in continua evoluzione – ha confermato Oliver – ho sfruttato l’ultimo giro, riuscendo ad abbassare il mio crono di oltre due secondi”.

    Sprint Race. La gara che ha fatto entrare nel vivo il fine settimana di Imola si è confermata difficile per entrambi i piloti FDA. Leclerc, dalla ventunesima posizione è riuscito ad avvicinarsi alla top-10, ma un errore gli è costato tempo prezioso e ha così dovuto accontentarsi del 14° posto finale. “Speravo di riuscire a conquistare qualche punto – ha confermato Arthur – e per un po’ ci ho creduto. Poi sono finito nella ghiaia mentre stavo spingendo, e da quel momento è diventato impossibile rimontare”. Tutta in salita la corsa di Bearman, spinto fuori da un avversario alla curva 2 all’inizio del secondo giro. Oliver ha iniziato a recuperare posizioni, ma un successivo contatto lo ha riportato fuori dalla zona punti, e ha tagliato il traguardo 13°.

    Feature Race. La corsa che ha concluso il fine settimana imolese è scattata in condizioni difficili per ingegneri e piloti, a causa di una leggera pioggia caduta prima del via. Sulla griglia di partenza due terzi dei piloti hanno scelto di scattare con le slick (tra cui Bearman e Leclerc) una decisione che si è confermata corretta dopo i primi giri molto insidiosi. La gara è stata condizionata da ben tre ingressi in pista della Safety Car, e ha visto Oliver e Arthur (scattati rispettivamente di nuovo dalla quinta e ventunesima posizione) guadagnare terreno. Alla seconda ripartenza Bearman è riuscito a scavalcare Roman Stanek portandosi al comando, posizione mantenuta fino a due giri dal termine quando ha dovuto cedere al rush finale dell’avversario anche a causa del degrado delle sue gomme. Nell’ultima tornata Oliver ha difeso la posizione alla Rivazza, ma un contatto con Gregoire Saucy gli è costato la possibilità di salire sul podio, tagliando il traguardo in quarta posizione. Due ore dopo la conclusione della gara è arrivata la notizia della penalità che è costata a Oliver la retrocessione in fondo alla classifica.

    Rimonta. Leclerc, autore di una rimonta straordinaria che gli ha permesso di recuperare ben 17 posizioni, ha dunque ereditato il quarto posto da Bearman e con una gestione di gara perfetta in condizioni difficili premiata si è portato a casa 12 ottimi punti. Un bottino che ha permesso al monegasco di lasciare Imola in vetta alla classifica generale salendo a quota 36 punti.