Logo Content

    Le voci dai piloti di Gara 2 al Mugello

    Mugello 09 ottobre 2022

    Uno dei circuiti più apprezzati al mondo, il Mugello, caratterizzato da continui saliscendi e curve tecniche che mettono alla prova anche i piloti più esperti, ha ospitato il penultimo round del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli. Il monomarca del Cavallino Rampante saluta la Toscana con tre nuovi campioni: Doriane Pin, nel Trofeo Pirelli; Franz Engstler, nella Coppa Shell; e Alexander Nussbaumer, nella Coppa Shell Am. 


    Trofeo Pirelli 

    John Wartique, vincitore Trofeo Pirelli: “Certamente sono molto soddisfatto, d’altra parte vincere è l’obiettivo di ogni gara. Non è stato un weekend semplice perché i partecipanti erano molti e il traffico in pista era intenso: anche per questo non sono riuscito a fare un tempo soddisfacente durante le qualificazioni. A quel punto, prima del semaforo verde di oggi, mi reso conto che avrei dovuto escogitare qualcosa e darmi da fare se volevo raggiungere almeno il podio. Così alla partenza ho dato il massimo e sono riuscito ad affrontare alla perfezione la prima curva, da lì in poi ho gestito bene la gara fino alla vittoria”.

    Thomas Neubauer, secondo classificato Trofeo Pirelli: “Non sono soddisfatto, per me arrivare secondo ha significa essere il primo degli sconfitti. La mia partenza è stata buona ma poi John (Wartique, N.d.r.) ha saputo gestire meglio la prima curva, raggiungendo la leadership e mantenendola sino alla fine, quindi merita il primo posto”.

    Doriane Pin, terza classificata Trofeo Pirelli: “Vincere il titolo è un’emozione fortissima, era l’obiettivo della stagione e lo abbiamo raggiunto. Parlo al plurale perché il merito non va solo a me ma a tutto il team e alle persone che hanno lavorato per raggiungere questo traguardo. Sono molto orgogliosa e spero che questo sia il primo di una lunga serie di titoli. Il circuito del Mugello mi è piaciuto perché è un tracciato molto veloce e quando ti trovi alle spalle di un rivale è difficile superare. È impegnativo e l’ho apprezzato molto”.

    Trofeo Pirelli Am

    Ange Barde, vincitore Trofeo Pirelli Am: “Questo weekend è stato meraviglioso e si è concluso con la vittoria al Mugello. Ieri, a causa dell’incidente che ha condizionato Gara 1, la corsa è stata complicata. Anche oggi la prova è stata impegnativa, essendomi confrontato con alcuni piloti molto competitivi, ma sono riuscito a vincere, un risultato che mi riempie di gioia”. 

    Alessandro Cozzi, secondo classificato Trofeo Pirelli Am: “Non è stata una gara semplice a causa dell’intervento della Safety Car sia all’inizio sia nelle fasi finali. Anche io ho avuto delle penalità e per questo le posizioni finali si sono giocate sul filo dei secondi. Questo è il terzo podio della mia stagione, ottenuto per giunta nella tappa di ‘casa’ in Italia, al Mugello. Oggi è stata una bella giornata, sicuramente meglio di quella vissuta sabato, dove sarei stato in lizza per il terzo posto se un’altra vettura non mi avesse urtato”.

    Nigel Schoonderwoerd, terzo classificato Trofeo Pirelli Am: “Sono soddisfatto dell’intero fine settimana. Oggi partivo dalla pole position, ma considerato tutto quello che è capitato in gara aver concluso sul podio è sicuramente un buon risultato”. 

    Coppa Shell 

    Franz Engstler, vincitore Coppa Shell: “Sono così emozionato per questa vittoria che non riesco ad esprimere la mia gioia a parole. Ho lavorato molto duramente per tutta la stagione e questo impegno mi ha portato ad ottenere molti risultati positivi, coronati con il titolo. Queste prestazioni sono merito anche del mio team al completo, dei tecnici che mi hanno sempre consegnato la vettura perfettamente bilanciata in ogni singola gara. Grazie a tutti”. 

    Ernst Kirchmayr, secondo classificato Coppa Shell: “Il secondo posto mi rende davvero felice perché è arrivato al termine di una corsa estremamente difficile. Non ho potuto insidiare la posizione di Franz Engstler perché era molto veloce ed era praticamente impossibile raggiugerlo. È fantastico essere qui e poter correre al Mugello, un tracciato blasonato, che ospita anche la Formula 1, nonché uno dei circuiti più belli al mondo”. 

    Roman Ziemian, terzo classificato Coppa Shell: “Sono più che contento del risultato ottenuto, considerato che non ho potuto concludere le qualificazioni, dato che durante il turno sono stato spinto fuori e quindi sono partito dalle retrovie. Nonostante questo, in gara sono riuscito ugualmente a salire sul podio: considerate le premesse e considerato il risultato posso dire che questa è stata una delle migliori prestazioni che io abbia mai offerto, forse è stata la mia migliore gara di sempre. Il Mugello è spettacolare, l’Italia è spettacolare, sono orgoglioso di essere salito sul podio”.

    Coppa Shell Am

    Alexander Nussbaumer, vincitore Coppa Shell Am: “In generale adoro correre, ma ogni volta che arrivo al Mugello e mi metto il casco provo un’emozione unica. Scendo in pista sempre con gioia e, quando salgo in auto con il sorriso, ho la garanzia che sarò molto veloce, questo è il mio trucco”. 

    Henrik Kamstrup, secondo classificato Coppa Shell Am: “Questa è stata una gara molto movimentata, caratterizzata da alcuni contatti, nella quale abbiamo visto diversi piloti girare davvero forte. Insomma una gara intensa e piacevole”.

    Andreas König, terzo classificato Coppa Shell Am: “Il circuito del Mugello è splendido, e Gara 2 è stata al contempo bella e dura. Gli pneumatici si sono surriscaldati subito e non è stato facile gestirli, però mi sono divertito davvero tanto”.