Logo Content

    Donno e Kirchmayr prime gioie al Mugello. A Barde il titolo del Trofeo Pirelli Am

    Mugello 08 ottobre 2022

    Nel giorno in cui il circuito del Mugello registra le prime affermazioni stagionali di Eliseo Donno (CDP – Best Lap) nel Trofeo Pirelli e di Ernst Kirchmayr (Baron Motorsport) nella Coppa Shell, il Ferrari Challenge Trofeo Pirelli Europe assegna il primo titolo 2022. Con la nona vittoria dell’anno, Ange Barde (SF Côte d’Azur Cannes – IB FAST) si laurea, infatti, matematicamente campione del Trofeo Pirelli Am 2022, conquistando il suo quinto trofeo nella storia del monomarca del Cavallino Rampante. Ad Alexander Nussbaumer (Gohm Motorsport – Herter Racing) va la prova di Coppa Shell Am.

    L’autodromo di Scarperia ospita in contemporanea anche il terzo round del Ferrari Challenge APAC, che vede i successi di Nobuhiro Imada (Rosso Scuderia) nel Trofeo Pirelli Am, di Kazuyuki Yamaguchi (Cornes Osaka) nella Coppa Shell e Baby Kei (Cornes Osaka) nella Coppa Shell Am.

    Trofeo Pirelli. Non basta la nona pole position stagionale, ottenuta con il tempo di qualifica di 1’49”732, ad assicurare a Doriane Pin (Scuderia Niki – Iron Lynx) un nuovo successo nella sua straordinaria stagione. La francese viene superata al via dall’ottimo spunto di Eliseo Donno e del rientrante Emanuele Maria Tabacchi (Rossocorsa), prima dell’interruzione con bandiera rossa a seguito dell’incidente di Marco Pulcini (Al Tayer Motors), fortunatamente senza conseguenze per il pilota. Alla ripresa, il giovane pilota pugliese prosegue la sua corsa di testa, fino alla bandiera a scacchi sotto la quale transita per primo e con il miglior tempo sul giro in 1’51”337. Secondo si piazza Thomas Neubauer (Charles Pozzi – Courage) che riesce a tenere dietro Doriane Pin, terza. Appena giù dal podio il belga John Wartique (FML – D2P), unico a poter ancora contendere il titolo alla portacolori di Scuderia Niki – Iron Lynx.

    Accompagnano Barde sul podio della classe Am, l’olandese Nigel Schoonderwoerd (Scuderia FMA) e il rientrante Christian Brunsborg (Formula Racing) autori entrambi di prove consistenti.

    Coppa Shell. Dopo la prima pole position stagionale conquistata nelle qualifiche del mattino, Ernst Kirchmayr, campione della serie e delle Finali Mondiali nel 2021, ottiene anche il suo primo successo dell’anno, grazie a una prova condotta sempre in testa e conclusa anche con il miglior crono sul giro in 1’53”587. Alle sue spalle, sfida accesa per le restanti posizioni del podio e per la classifica generale, con Axel Sartingen (Lueg Sportivo – Herter Racing) che riesce a precedere nell’ordine i più diretti contendenti Roman Ziemian (FML – D2P) e Franz Engstler (Scuderia GT), in una gara caratterizzata dall’ingresso per due volte della Safety Car per il ripristino della pista dovuto alle escursioni fuori pista senza conseguenze di Henrik Kamstrup (Formula Racing) e Corinna Gostner (CDP – MP Racing).

    Nella classe Am, dopo il testa-coda finito nella ghiaia del poleman Joakim Olander (Scuderia Autoropa), è Alexander Nussbaumer a prendere la testa e a mantenerla fino al traguardo. Dietro all’attuale leader della classifica si piazza Christian Herdt-Wipper (Saggio München), mentre sul terzo gradino del podio sale un ottimo Paolo Scudieri (Sa.Mo.Car). Il punto supplementare per il giro più veloce va a Joakim Olander, mentre l’americano Ash Patel (Kessel Racing) si rende protagonista di un recupero di ben dieci posizioni dalla griglia, terminando al sesto posto.

    APAC. Dopo gli appuntamenti di Suzuka e del Fuji, la serie Asia Pacific approda al Mugello per il terzo round prima delle Finali Mondiali di fine ottobre a Imola. Nel Trofeo Pirelli Am, dopo la pole position di Yudai Uchida (Rosso Scuderia), è il compagno di team Nobuhiro Imada ad ottenere la vittoria finale, rendendo la sfida in classifica tra i due sempre più serrata. Miglior tempo in prova e in gara per il vincitore della Coppa Shell, Kazuyuki Yamaguchi, che precede Jay Park (FMK) e Motohiko Isozaki (Cornes Shiba). Nella classe Am, primo posto per Baby Kei, autore anche del giro veloce e capace di precedere il poleman  Shigeru Kamiue (European Version) e David Dicker (Continental Cars Auckland).

    Programma. La seconda giornata sul circuito del Mugello prevede anche domenica le qualifiche della Coppa Shell alle ore 9.00, con gara al via alle ore 14.20, e del Trofeo Pirelli alle ore 12.00 con semaforo verde alle ore 15.30.