Logo Content

    Weekend Preview: Ferrari impegnate in Austria, Germania e Spagna

    Maranello 09 settembre 2022

    L’appuntamento più importante a livello numerico è sicuramente il round austriaco dell’International GT Open dove parteciperanno sette Ferrari. Gli impegni delle vetture del Cavallino proseguiranno poi nel fine settimana con due prove endurance, a Barcellona per la 24H Series e al Nürburgring nel campionato NLS.

    GT Open. Forte presenza di vetture Ferrari nel quinto round stagionale dell’International GT Open che nel fine settimana fa tappa sul tracciato austriaco di Spielberg. La classe più affollata di rosse è la Am, con quattro Ferrari, dove la numero 55 del team AF Corse con Laurent de Meeus e Johnny Mowlem occupa la terza posizione in graduatoria, a 20 punti dai primi. A pesare in classifica è indubbiamente l’assenza nel precedente round di Budapest.
    Completano lo schieramento della classe Am la Ferrari 488 GT3 Evo 2020 numero 11 di Stephen Earle e Erwin Zanotti di Kessel Racing, la numero 5 di Olimp Racing di Stanislaw Jedlinski e Krystian Korzeniowski e infine, new entry, la numero 91 di Baron Motorsport. Per il team austriaco si tratta del debutto stagionale, con due piloti che vanno ad infoltire la nutrita presenza di concorrenti provenienti dal Ferrari Challenge Europe con Ernst Kirchmayr, campione in carica della Coppa Shell, accompagnato dal proprietario del team, Philipp Baron.
    Nella classe Pro Am, saranno nella entry list le due Ferrari 488 GT3 Evo 2020 di Kessel Racing, la numero 73 di Roman Ziemian e Axcil Jefferies e la numero 133 con Murat Ruhi Cuhadaroglu e David Fumanelli. Per finire, al via anche la numero 182 di AF Corse con la coppia formata da Willem Van der Vorm e Michele Rugolo. Dopo le consuete sessioni di libere e qualifiche, sabato via alla prova di 70 minuti alle 16.40, mentre Gara 2 di un’ora scatterà alle 13.05 nella giornata di domenica.

    NLS. Ritorna dopo una lunga pausa estiva il campionato Nürburgring Langstrecken-Serie che si appresta ad affrontare, dal 9 all’11 di settembre, la dodicesima edizione della Stunden Nürburgring. Dopo l’assenza di Ferrari nel precedente appuntamento nel mese di luglio, sono due le vetture che si metteranno alla prova nella classe SP9. Ci sarà la numero 26 di Octane 126 con Björn Grossmann e Luca Ludwig e la numero 30 di Racing One dove al momento è confermato solo Christian Kohlhaas.

    Il format prevede una novità regolamentare con la prova di 12 ore divisa in due corse: la prima parte è in programma sabato dalle 14.30 alle 20.30, mentre la seconda scatterà alle 10.00 di domenica. La griglia di partenza di Gara 2 sarà determinata dall’ordine di arrivo della prima prova: le vetture però entreranno in pista rispettando gli intervalli fissati al traguardo della sera precedente e proseguendo in pista ad una velocità di 60 km/h. Una volta terminato l’ingresso di tutti i piloti, partirà l’ultima parte della gara.


    24H Series. Sarà Barcellona ad ospitare l’ultimo round della serie europea del campionato endurance 24H Series. Anche in questa occasione a rappresentare la Casa di Maranello ci sarà la Ferrari 488 GT3 Evo 2020 del team WTM Racing nella classe GT3. Nell’ultima apparizione, all’inizio di luglio a Portimão la vettura del team tedesco era riuscita a salire sull’ultimo gradino del podio, per voi vedersi sfumare il risultato a causa di una squalifica per irregolarità dello scarico. Rispetto alla tappa in Portogallo, sono confermati i piloti Georg Weiss, Leonard Weiss, Daniel Keilwitz e Indy Dontje, mentre in Spagna Nicolas Varrone sostituirà Jochen Krumbach. La partenza della gara di 24 Ore è prevista per le ore 13.00 di sabato 10 settembre.