Logo Content

    Sébastien Loeb nel DTM a Portimão

    Maranello 04 aprile 2022

    Il nove volte campione del mondo World Rally Championship, il francese Sébastien Loeb, proverà a ripetere i suoi successi anche nelle corse in pista, correndo con la Scuderia Red Bull AlphaTauri AF Corse nel campionato DTM che sta per aprire la stagione. Per Loeb si tratta della prima esperienza nel DTM, ma il pilota non è certo un esordiente vista la grande esperienza in pista e, in più, la fiducia che gli deriva da una stagione rally finora stellare.

    I tifosi del DTM potranno ammirare un’altra leggenda del motorsport sulla griglia di partenza della stagione 2022 che si aprirà in Portogallo, dove la stella dei rally, il francese Sébastien Loeb, sarà al volante della Red Bull AlphaTauriAF Corse. Al posto del pilota Nick Cassidy, che sarà impegnato in concomitanza in una prova della Formula E, Loeb guiderà la vettura con la livrea Alpha Tauri e insieme al brasiliano Felipe Fraga sarà impegnato a difendere il titolo a squadre del DTM.

    Il Presidente di ITR, Gerhard Berger, così commenta: “Avere il pilota di rally di maggior successo di ogni epoca all’appuntamento di apertura di Portimao è straordinario per i nostri tifosi. I successi conquistati in carriera parlano per lui, ma per Sébastien Loeb sarà battaglia dura con 28 piloti davvero agguerriti. Combatterà per conquistare punti per la Ferrari AlphaTauri, quindi sono certo che un campione del suo calibro scenderà in pista motivato al massimo”.

    Con nove campionati WRC e 80 rally vinti, Loeb è considerato il più grande di tutti i tempi nella disciplina e uno dei migliori piloti del motorsport, e a 48 anni non mostra segnali di cedimento. Anzi, nel 2022 ha già conquistato il secondo posto di classe al Rally di Dakar e ha vinto una settimana dopo il Rally di Monte Carlo, in una sfida serrata con il rivale di sempre Sébastian Ogier.

    Il programma 2022 di Loeb prevede la partecipazione al WRC, alla Dakar, al FIA World Rally Raid Championship, all’Extreme E e ora al DTM. “Nella mia carriera mi è sempre piaciuto provare discipline diverse”, dice. “Il DTM è un campionato importante, così quando ho avuto l’opportunità di parteciparvi, l’ho colta al volo – è una sfida eccitante perchè lo stile di guida è completamente all’opposto”.

    Con il debutto nel DTM che si avvicina rapidamente, Loeb dice: “Ora sono in pista. Lotterò con specialisti di questo tipo di corse, ed è passato molto tempo dalla mia ultima prova su una GT3. Il mio obiettivo sarà quello di trovare il miglior ritmo il prima possibile e cercherò di sfruttare la mia esperienza per dare buoni riferimenti al team nella preparazione della vettura. So che non sarà facile, ma le vetture sono davvero divertenti da guidare – veloci e affascinanti – sono impaziente di iniziare”.

    Quella 2022 è per il DTM la seconda stagione della nuova era con GT3. Ciascuno degli otto appuntamenti della stagione prevede due gare sprint da 55 minuti più un giro, senza cambio pilota. Sul circuito di Portimao, Loeb guiderà la Ferrari 488 GT3 Evo 2020 di Red Bull AlphaTauri AF Corse.