Logo Content

    Kessel Racing vince in Pro-Am, AF Corse sul podio a Yas Marina

    Abu Dhabi 19 febbraio 2022

    Il terzo round dell’Asian Le Mans Series, disputato sul circuito di Yas Marina, ha visto il successo della 488 GT3 Evo 2020 di Kessel Racing, capace di imporsi nella classe Pro-Am con Robert Ziemian, Francesco Zollo e Axcil Jefferies, mentre nella classe Pro, terzo podio in altrettante prove per la Ferrari numero 17 di AF Corse.

    La gara ha offerto un numero di colpi di scena decisamente superiore rispetto a quelli registrati nelle due tappe di Dubai che si sono tradotti in due fasi di Full Course Yellow, due Safety Car e una lunga  neutralizzazione con bandiera rossa a metà gara. La prova delle Ferrari è stata meno brillante se confrontata a quelle di una settimana fa anche a causa del Balance of Performance ma, nonostante questo, le vetture di Maranello hanno ottenuto un podio e una vittoria, rispettivamente nella classe Pro e in quella Pro-Am.

    La terza posizione della 488 GT3 Evo 2020 di AF Corse numero 17 giunge al termine di una gara non priva di penalizzazioni che hanno impedito all’equipaggio di Conrad Grunewald, Louis Prette e Vincent Abril di impensierire la Porsche di Herberth Motorsport e la McLaren di Inception Racing che l’hanno preceduta sotto la bandiera a scacchi. Per la Ferrari di AF Corse APM Monaco è il terzo podio consecutivo, mentre i compagni di squadra, Alessandro Pier Guidi, Victor Gomez e Francesco Piovanetti, sulla numero 51, hanno completato le quattro ore di gara in sedicesima posizione di classe. Il settimo posto della Ferrari di Rinaldi Racing, invece, allontana le possibilità di conquistare il titolo per Davide Rigon, David Perel e Rino Mastronardi. I tre hanno bisogno di una vittoria e di una contemporanea gara al di sotto degli standard sin qui espressi da Iribe-Barnicoat-Millroy, attuali leader in classifica, per laurearsi campioni e garantirsi il pass per la 24 Ore di Le Mans. La fortuna non ha assistito il terzetto del team tedesco che ha visto il vantaggio costruito in gara azzerato dalla Safety Car prima della bandiera rossa.

    Assenti a Dubai, Michael Broniszewski, David Fumanelli e Mikkel Jensen sono stati autori di una bella prova che ha permesso alla 488 GT3 Evo 2020 di Kessel Racing di chiudere in decima piazza, senza rinunciare a lottare nelle posizioni di testa in varie fasi della corsa. Nel box del team elvetico c’è comunque un motivo per festeggiare dal momento che Robert Ziemian, Francesco Zollo e Axcil Jefferies si sono imposti nella classe Am dopo due secondi posti nelle gare di Dubai, un risultato che li avvicina ai leader in classifica alla vigilia dell’ultimo round della serie che si disputerà domani ancora sul circuito di Yas Marina.