Logo Content

    Finale anticipato per le Ferrari alla 24 Ore del Nürburgring

    Nürburgring 29 maggio 2022

    Si chiude prima della bandiera a scacchi la partecipazione delle due Ferrari di Octane126 e Racing One all’edizione 2022 della 24 Ore del Nürburgring, costrette al ritiro a causa di due incidenti.

    Dopo la splendida pole position conquistata nel tardo pomeriggio di venerdì, le aspettative per una gara al vertice da parte di Björn Grossmann, Simon Trummer, Jonathan Hirschi e Luca Ludwig, venivano vanificate già dopo poche ore, quando un contatto subito da una BMW costringeva la 488 GT3 Evo 2020 a rientrare lentamente ai box con la carrozzeria posteriore danneggiata e uno pneumatico forato. Nonostante il giro perso, la vettura di Octane126 girava su tempi interessanti ma, nel corso della notte, un’uscita di pista nel corso dell’82esima tornata provocava alla vettura danni che non era possibile riparare rapidamente.

    La 488 GT3 di Racing One, che puntava al podio nella classe Pro-Am, dopo aver occupato anche la seconda posizione di classe nel corso della prima metà della corsa, era costretta al ritiro a causa di un incidente nel corso del 103esimo passaggio. Christian Kohlhaas, Jeroen Bleekemolen, Nick Foster e Jules Szymkowiak hanno così dovuto abbandonare l’idea ottenere un risultato di prestigio nella maratona tedesca, disputata davanti ad un pubblico numerosissimo ed entusiasta.