Logo Content

    Ferrari a ridosso della pole in qualifica ad Imola

    Imola 03 aprile 2022

    La sessione di qualifica valida per la definizione della griglia di partenza del primo round del GT World Challenge Europe Powered by AWS ha visto le Ferrari 488 GT3 Evo 2020 migliorare le proprie prestazioni portandosi a ridosso delle posizioni di vertice, nonostante il traffico abbia condizionato l’esito finale delle prove ufficiali. Con 52 vetture in pista lungo i 4909 metri dell’impianto, l’equilibrio tra i partecipanti è testimoniato dai 28 equipaggi racchiusi in un secondo. La sessione è stata conclusa anticipatamente con l’esposizione della bandiera rossa a causa del testacoda alla variante Tamburello di un’Audi, rimasta insabbiata.

    Pro. La migliore delle due Ferrari di Iron Lynx iscritte nella categoria è la numero 51, che scatterà dalla terza fila con il tempo di 1’40”512. James Calado, Miguel Molina e Nicklas Nielsen hanno chiuso a 190 millesimi dalla Audi del team WRT numero 32 di Weerts-Vanthoor-Van der Linde al comando, mentre la numero 71, con Davide Rigon, Antonio Fuoco e Daniel Serra, ha completato la sessione in quattordicesima posizione a 5 decimi dal poleman. James Calado, al ritorno nella categoria dopo l’esperienza del 2020, e Antonio Fuoco sono stati i più veloci tra i piloti del Cavallino Rampante.

    Gold. Scatteranno dalla seconda e dalla quarta posizione, 24esima e 29esima assoluta, le due Ferrari 488 GT3 Evo 2020 di AF Corse e Iron Dames impegnate nella nuova classe istituita da SRO, riservata agli equipaggi costituiti da un pilota Bronze, uno Silver e un professionista di livello Gold o Platinum. Hugo Delacour, Cedric Sbirrazzuoli e Alessandro Balzan hanno accusato poco più di un decimo di ritardo dalla Mercedes di Winward Racing, mentre Sarah Bovy, Rahel Frey e Michelle Gatting sono separate da 94 millesimi dal terzetto di AF Corse.

    Pro-Am. Pole position per la Ferrari di AF Corse guidata da Andrea Bertolini, Louis Machiels e Stefano Costantini che hanno siglato un 1’41”895 che vale loro anche la 35esima posizione assoluta sulla griglia di partenza. Il pilota di Sassuolo e i suoi compagni sono gli unici della classe ad avere abbattuto il muro del 1’42” con il tempo combinato.

    03 aprile, 2022