Logo Content

    Doppia pole position a Barcellona per Iron Lynx

    Barcellona 02 ottobre 2022

    Sarà la Ferrari 488 GT3 Evo 2020 numero 71 di Iron Lynx a scattare davanti a tutti nell’atto finale e decisivo dell’Endurance Cup del GT World Challenge Europe powered by AWS. Antonio Fuoco, affiancato in questo appuntamento dal campione in carica Alessandro Pier Guidi e Alessio Rovera, ha segnato la miglior prestazione combinata creando i presupposti ideali per una gara d’attacco. Pole position anche per le Iron Dames in Gold Cup.

    Pro. Al termine di una sessione caratterizzata da distacchi minimi, come da tradizione sul circuito catalano, l’equipaggio italiano ha fermato i cronometri sull’1’44”558 con tre millesimi di vantaggio sulla Porsche di Dinamic Motorsport numero 54. Pier Guidi, il primo a scendere in pista con l’asfalto ancora freddo, ha ottenuto 1’44”721, migliorato nel suo turno da Rovera – 1’44”553 – e rifinito da Fuoco che ha migliorato di un ulteriore decimo il tempo del compagno, completando il giro veloce in 1’44”402. Per Fuoco è la seconda pole stagionale dopo quella ottenuta assieme a Davide Rigon e Daniel Serra al Paul Ricard. Più difficile, invece, la qualifica per il secondo equipaggio di Iron Lynx, composto da Nicklas Nielsen, Miguel Molina e Giancarlo Fisichella. Il pilota romano, infatti, a causa di un contatto con la McLaren di Lind, è stato costretto a rientrare anzitempo ai box senza segnare un tempo valido, relegando la numero 51 in ultima fila.

    Gold Cup. Prosegue l’ottimo momento delle Iron Dames anche nella qualifica di Barcellona. Rahel Frey, Michelle Gatting e Sarah Bovy hanno ottenuto la miglior prestazione della classe con 1’45”520 precedendo di 31 millesimi la Mercedes di Winward Racing. Leader nella classifica provvisoria, per le tre ragazze quella ottenuta oggi è la prima pole stagionale. Sesta piazza per la Ferrari di AF Corse che contiene in tre decimi il ritardo dalla pole grazie ad una buona sessione di Alessandro Balzan, Cedric Sbirrazzuoli e Hugo Delacour. 

    Pro-Am Cup. Seconda fila con il quarto riscontro cronometrico per i vincitori della 24 Ore di Spa-Francorchamps, Andrea Bertolini, Louis Machiels e Stefano Costantini. Il trio di AF Corse ha mancato la prima fila per cinque decimi ma mantiene intatte le chance di laurearsi campione al termine della gara, il cui via è previsto oggi alle ore 15:00 locali, per concludersi tre ore più tardi.