Auto

La SP51 è una splendida one-off che strizza l’occhio al passato e sfrutta le prestazioni del V12 della 812 GTS
Testo: Tim Bradley

È stata realizzata la SP51 su misura per un cliente di Taiwan che è anche uno dei principali collezionisti di Ferrari a livello mondiale.

Basata sull’architettura della 812 GTS, la SP51 è una spider V12 a motore anteriore progettata dal Centro Stile Ferrari guidato da Flavio Manzoni.

 

L’aerodinamica ha richiesto un meticoloso lavoro di affinamento con simulazioni di guida e test in galleria del vento per garantire alla SP51 non solo il massimo in termini di comfort nell’abitacolo, ma anche lo stesso standard di comfort acustico e sensazione di vento tra i capelli del modello che l’ha ispirata.

La livrea unica della SP51 è ispirata alla Ferrari 410 S del 1955 e presenta una nuova colorazione a tre strati

Dal punto di vista stilistico, la vettura presenta fari inediti, cerchi specifici per il modello e due pinne nella parte posteriore, con i fanali posteriori inseriti sotto lo spoiler.

 

Anche la livrea blu e bianca è speciale: ispirata alla leggendaria Ferrari 410 S del 1955, corre lungo tutta la lunghezza della vettura e integra il colore a tre strati “Rosso Passionale” sviluppato appositamente per la SP51.

 

I cerchi sono certamente un elemento distintivo: le razze hanno profili alari in fibra di carbonio e una finitura diamantata tono su tono. La fibra di carbonio è ampiamente utilizzata all’interno e all’esterno della vettura, consentendo di ridurre al minimo il peso.

L'interno riprende la combinazione cromatica esterna, con tocchi di blu e bianco e un Cavallino Rampante ricamato

Allungata tra le due pinne sospese e le due prese d’aria in fibra di carbonio si trova una scenografica ala trasversale, anch’essa in fibra di carbonio, che conferisce alla roadster uno stile “Targa”.

 

È all’interno dell’auto che si trovano probabilmente gli elementi più sorprendenti di questo modello one-off. Sviluppata in stretta collaborazione con il cliente, la combinazione cromatica dell’esterno è ripresa in una serie di righe bianche e blu sul tunnel centrale, sui sedili e sul volante. Vi sono poi diverse sezioni di fibra di carbonio e un Cavallino Rampante ricamato in bianco sul bordo inferiore del volante.

La SP51 riprende 50 anni dopo lo spirito della prima spider con motore anteriore V12 di Maranello e offre una spettacolare esperienza di guida open air.

Mesi di simulazioni di guida e test in galleria del vento hanno prodotto un veicolo incredibilmente aerodinamico

Lo stile è potente ed elegante al tempo stesso, con superfici lisce e tocchi di design come l’uso di fibra di carbonio a vista e una finitura sul cofano che incornicia dinamicamente le due prese d’aria.  

 

Ultima nata tra le vetture su misura del team Progetti Speciali di Maranello, la SP51 rappresenta l’apice assoluto delle possibilità di personalizzazione di Ferrari. Sicuramente renderà molto felice il fortunato proprietario di Taiwan…