Logo Content

    F.Regional  Beganovic si conferma sul podio

    Maranello 07 giugno 2022

    Il diciottenne svedese sul circuito Paul Ricard ha ottenuto la seconda posizione in Gara-1. Anche nella seconda corsa Dino ha conquistato la piazza d’onore, ma il risultato di Gara-2 è sub-judice.

    Il weekend sul circuito del Paul Ricard ha visto Dino Beganovic conquistare la pole position e una preziosa piazza d’onore in Gara-1. Al termine della seconda corsa del fine settimana, che ha visto il pilota della FDA transitare sotto la bandiera a scacchi al secondo posto, in sede di verifiche tecniche i commissari hanno contestato un particolare della sua monoposto (la coppia di serraglio del dado che stringe la flangia del mozzo) escludendo Dino dalla classifica di gara. Il team Prema ha presentato appello e così il risultato resta sub-judice. “Sono contento di aver prolungato la serie di piazzamenti sul podio – ha commentato Dino – considerando che al Paul Ricard in passato non avevamo ottenuto grandi risultati. Avrei voluto vincere almeno una delle due corse, ma ci aspetta una lunga stagione e l’aspetto più importante è confermarsi veloci su tutte le piste in calendario, cosa che finora siamo riusciti a fare molto bene”. Al termine del quarto appuntamento stagionale Beganovic è leader della classifica generale con 147 punti, con un margine di 45 lunghezze sul primo degli inseguitori, Gabriele Minì. Se sarà confermata la seconda posizione conquistata in Gara-2, il punteggio di Dino salirà a 165 punti.

    Gara-1. Beganovic ha sfruttato al meglio la partenza dalla pole position, riuscendo a sfilare al comando alla prima curva. L’ingresso in pista della Safety Car ha congelato la corsa per tre giri, e alla ripartenza Dino ha gestito bene il margine sul compagno di team Paul Aron, mantenendo la leadership. A metà gara tra i due piloti di testa è iniziato un confronto serrato ma corretto, che ha visto anche uno scambio di posizioni, e dopo un breve periodo di pausa il duello è ripreso nelle fasi finali, con Aron che ha sferrato l’attacco decisivo all’esterno della chicane del Mistral. Beganovic ha risposto, ma si è scomposto finendo nella via di fuga, imprevisto che lo ha convinto a non correre altri rischi e accontentarsi della piazza d’onore.

    Gara-2. La seconda corsa del weekend ha visto Dino scattare, bene, dalla terza piazza riuscendo a scalare secondo giù nel corso del primo giro. Dopo un ingresso della Safety Car, è iniziato un lungo testa a testa tra Dino e il leader Gabriele Minì, confronto interrotto da un successivo congelamento della corsa che si è concluso solo a due giri dalla bandiera a scacchi. Nelle ultime due tornate Beganovic ha provato a forzare il leader della gara, ma non ha messo a rischio una preziosa seconda posizione che gli aveva permesso di allungare ulteriormente nella classifica di campionato. Ora bisognerà attendere l’esito dell’appello presentato da Prema.

    Zandvoort. Terminato il back-to-back che ha visto team e piloti della Formula Regional protagonisti di un intenso tour de force tra Monte Carlo e Paul Ricard, il calendario ora concederà una settimana di pausa prima di tornare in pista in Olanda, sul circuito di Zandvoort, il weekend del 19 Giugno.