Logo Content

    Formula 4 UAE: Camara e Wharton vincono a Yas Marina

    Abu Dhabi 21 febbraio 2022

    Nell’ultimo appuntamento in calendario i due piloti FDA sono saliti sul gradino più alto del podio. Camara ha concluso di slancio conquistando il secondo posto nella classifica generale.

    Sono state cinque settimane intense quelle che hanno vissuto Rafael Camara e James Wharton nel campionato Formula 4 UAE. L’esordio in monoposto è stato seguito da un velocissimo adattamento che ha permesso ad entrambi di ottenere successi di tappa e piazzamenti da podio. L’appuntamento che ha concluso il campionato, disputato sul circuito di Yas Marina ad Abu Dhabi, ha confermato i due tra i protagonisti di spicco, come dimostrano le vittorie ottenute in Gara-1 da Camara e in Gara-4 da Wharton.

    Risultati di rilievo. Entrambi hanno disputato quattro dei cinque appuntamenti in calendario, ma questo non ha impedito loro di ottenere complessivamente dei risultati di peso. Camara ha concluso la sua partecipazione alla serie conquistando la seconda posizione nella classifica generale, arrivando a quota 210 punti. Sei le vittorie del sedicenne brasiliano, salito sul podio in altre due occasioni grazie a una seconda e a una terza posizione. Con il successo conquistato a Yas Marina, Wharton ha chiuso la sua partecipazione alla Formula 4 UAE con quattro vittorie e un bottino di 168 punti, che gli ha garantito la quinta posizione nella classifica generale. Rafael e James hanno concluso rispettivamente in prima e seconda posizione nella classifica riservata agli esordienti.

    Analisi. “È stata un’esperienza positiva – ha commentato il direttore FDA, Marco Matassa – la partecipazione a questo campionato ci ha permesso di conoscere meglio sia Rafael che James, così come a loro di vivere per la prima volta l’atmosfera e le problematiche di un weekend di gara in monoposto. L’aspetto più importante è stata la loro progressiva crescita gara dopo gara, hanno superato velocemente le pressioni tipiche dell’esordio in monoposto sfruttando bene questa opportunità. Siamo all’inizio di un percorso che entrerà nel vivo con la disputa della stagione europea, quindi la strada è ancora molto lunga. Ora il lavoro proseguirà a Maranello, dove analizzeremo nei dettaglia questa esperienza e ci prepareremo ai test che apriranno la stagione della Formula 4 Italiana”.