Logo Content

    I commenti dal podio di Gara 2

    Brands Hatch 04 settembre 2022

    A Brands Hatch ancora una grande sfida dove i piloti hanno animato la corsa con sorpassi e duelli. Sono gli stessi protagonisti, che abbiamo incontrato appena scesi dal podio, a confermarlo.


    Lucky Khera, vincitore Trofeo Pirelli

    “A metà gara ero pronto ad accontentarmi della seconda posizione, ma Gordon mi ha detto alla radio: "Hai il ritmo, continua a spingere, tieni la testa". L'ho fatto e Morrow mi ha dato un'opportunità che ho colto al volo. Era da un po' che non mi capitava una doppia vittoria, ma sapete una cosa? Questo fine settimana è stato come se mia madre e mio padre fossero con me, lo sentivo davvero”.


    Andrew Morrow, secondo classificato Trofeo Pirelli

    “È stata una bella gara, sono partito bene e sono rimasto con Khera e Sikkens per i primi due giri, prima di passare Sikkens alla prima curva. Dopo di che ho accumulato un piccolo vantaggio, prima però che la Safety Car mi bloccasse. Sono ripartito bene, ma Khera, che ha più esperienza, non mi ha mollato un attimo. Ho commesso un piccolo errore, lui mi ha superato ed è riuscito a vincere. Un errore che non farò più... Non vedo l'ora che arrivi Silverstone!”.


    Coppa Shell

    Carl Cavers, vincitore Coppa Shell

    “Giornata fantastica! Convertire la pole in vittoria e ottenere il giro più veloce, la giornata non poteva andare meglio di così, è stata perfetta sotto tutti i punti di vista. Mi sto ancora abituando alla vettura, essendo il mio primo weekend di guida. C'è ancora un po' da scoprire, ma sono sicuro che lo farò durante l'inverno e poi tornerò l'anno prossimo per cercare di ottenere altre vittorie. È stato fantastico, mi sono divertito ogni minuto”.


    Jason Ambrose, secondo classificato Coppa Shell

    “Gara dura, davvero dura, Rogers è stato incredibile questo fine settimana. È la prima volta che corro su questa pista e ho guidato molto bene, ma Rogers non mi ha mai mollato. Ieri è stato fantastico, si è meritato la vittoria e oggi sono stato contento di averlo tenuto a bada. Non sarei mai riuscito a prendere Cavers, che ha molta più esperienza e ha girato su questa pista molte più volte di me; quindi, non volevo nemmeno rischiare per tentare questa impresa impossibile. È stata una corsa fantastica, anche se davvero faticosa. Adoro il circuito del GP, che mi si addice di più rispetto a quello più corto di Indy, e credo che sia la pista migliore su cui abbia mai corso”.


    Paul Rogers, terzo classificato Coppa Shell

    “Sono un po' deluso di essere arrivato terzo anziché secondo o primo, ma oggi ero un po' nervoso in pista. Abbiamo avuto un guasto ai freni in qualifica e me ne sono accorto solo quando sono rientrato ai box, poi si è accesa la spia dei freni per tutta la durata della gara, quindi sono stato un po' cauto. Ambrose è rimasto davanti a me, non sono riuscito a superarlo e inoltre ho avuto John Seale alle spalle per tutto il tempo: ho fatto quello che ho potuto ed è stato davvero un lavoro duro, ma è stata comunque una gara molto divertente, una pista fantastica e i due ragazzi davanti a me si sono meritati il risultato. Non sono mai salito su un podio a Silverstone... non vedo l'ora".