Logo Content

    Ferrari 348 Challenge, dove tutto ebbe inizio

    Portimão 03 aprile 2022

    Si potrebbe definire la vincitrice della palma di migliore attrice non protagonista del fine settimana di Portimão; è stata sicuramente la più cercata ed ammirata. La 348 Challenge, esposta all’Autodromo do Algarve durante il primo round della trentesima stagione del Ferrari Challenge Europe, ha anticipato la prima gara del Trofeo Pirelli sui saliscendi del circuito portoghese, permettendo un tuffo nel passato, fino agli esordi del monomarca del Cavallino Rampante.

    Dal 1993 al 1996, infatti, le prime edizioni del Ferrari Challenge vedono infatti al via la 348 Challenge, nelle versioni TB e TS. La particolarità della vettura è il kit di trasformazione che, una volta smontato, permette di riportare la vettura alla configurazione stradale. Il kit comprendeva scarichi diretti, sedili in carbonio, roll-bar, assetto ribassato, cerchi da 18″ in magnesio, estintore di bordo e altri particolari per incrementare le prestazioni del motore oltre al supporto tecnico in pista. Il motore V8 della 348 Challenge produceva 320 cavalli di potenza, una ventina in più della vettura stradale, e anche i freni risultavano potenziati.

    Sul gioiello del Cavallino Rampante, il primo a conquistare la vittoria nel 1993 è Paolo Rossi, sul circuito di Monza, mentre al termine della stessa stagione – la prima del monomarca Ferrari – sarà Roberto Ragazzi a laurearsi campione, al volante di quella 348 Challenge che ha illuminato il circuito di Portimão.