Logo Content

    Weekend notebook: successi Ferrari a Vallelunga, Valencia e Hockenheim

    Maranello 20 settembre 2022

    A Valencia, AF Corse con i piloti Machiels e Bertolini vince la speciale classifica riservata ai team nel campionato GT World Challenge Europe Sprint. Sullo stesso tracciato spagnolo arriva anche il successo assoluto in Gara 1 dei neocampioni della Silver Cup, De Pauw e Jean. In Italia nella serie Endurance del Campionato Italiano Gran Turismo splendida vittoria per la coppia formata da Barrichello-Fisichella. Trionfi per Ferrari anche nella GT Cup e nella GT Cup Am. Piloti Ferrari sul primo gradino del podio anche a Hockenheim nella Ultimate Cup Series.

     

    CIGT. Rubens Barrichello e Giancarlo Fisichella dominano il terzo round del Campionato Italiano Gran Turismo Endurance disputato sul tracciato di Vallelunga. I portacolori di Scuderia Baldini hanno regolato tutti nelle qualifiche e, partiti dalla pole, hanno sempre tenuto il comando della corsa, nonostante l’ingresso di due Safety Car che hanno neutralizzato i vantaggi. I due ex piloti di Formula 1 della Scuderia Ferrari hanno portato in trionfo la 488 GT3 Evo 2020 numero 27 davanti a 28 mila spettatori.

    Trionfo Ferrari anche nella GT Cup con Vito Postiglione e Rocco Mazzola del team Easy Race e nella Pro Am con Samuele Buttarelli, Lorenzo Cossu e Fidel Ruiz Castillo di SR&R. Nel round decisivo di Monza, in programma dal 6 al 9 ottobre, Mazzola, attuale leader della classifica a quota 52, avrà la possibilità di giocarsi il titolo con l’equipaggio Fischbaum-Pavlovic, staccato di cinque lunghezze. Nella GT Cup Am a contendersi la corona saranno Buttarelli-Cossu-Castillo che ora comandano la graduatoria della classe con un solo punto di vantaggio sul compagno di squadra, Francesco La Mazza che a Vallelunga, in equipaggio con Lorenzo Bontempelli e Jacopo Baratto, nonostante problemi all’elettronica, ha chiuso al quarto posto.

     

    GT World Challenge Europe. Valencia ha ospitato l’ultimo atto della serie Sprint del GT World Challenge Europe e ha visto la bellissima vittoria assoluta in Gara 1 di Ulysse De Pauw e Pierre-Alexandre Jean di AF Corse che con il titolo già conquistato nel precedente round hanno potuto correre senza fare calcoli. Partiti dalla pole sono riusciti a salire sul gradino più alto del podio. Sfuma per il duo di AF Corse, invece, la possibilità di chiudere al terzo posto nella graduatoria assoluta.

    È stata una sorpresa la vittoria assoluta nella gara di apertura del campionato a Brands Hatch – ha commentato Ulysse De Pauw -. Per quanto riguarda la stagione, il nostro obiettivo era vincere nella Silver Cup, ma abbiamo potuto concentrarci sulla posizione assoluta, che era molto importante anche per noi. Siamo molto contenti di quanto abbiamo fatto. Abbiamo sempre avuto a disposizione un'ottima vettura, siamo stati molto costanti e abbiamo concluso tutte le gare a punti, tranne l’ultima, che è stata piuttosto difficile. Ma nel complesso possiamo essere molto soddisfatti delle prestazioni ottenute in tutta l’arco dell’annata". Soddisfazione anche nelle parole di Pierre-Alexandre Jean: "AF Corse ci ha aiutato a prendere rapidamente il ritmo. Abbiamo avuto due giorni di test, che ci hanno davvero aiutato a prendere confidenza con la squadra, con la macchina, con i ragazzi. Ci siamo divertiti molto e questo è importante. Non abbiamo commesso errori per tutta la stagione e credo che questo sia il motivo per cui siamo sempre stati in lotta nella Silver Cup".

    Nella Pro Am i sogni di rimonta di Louis Machiels e Andrea Bertolini svaniscono, considerato che con un terzo e un quarto posto nelle due gare in Spagna devono accontentarsi di essere vicecampioni, ma possono festeggiare con il titolo a squadre, vinto con AF Corse con soli 0,5 punti di vantaggio su Garage 59. Inoltre, tutto può ancora accadere nella combinata e nella Endurance con il duo di Ferrari che avrà la possibilità di prendersi la rivincita a Barcellona, dal 30 settembre al 2 ottobre, dove i primi della classifica si presenteranno racchiusi in una manciata di punti. Nella stessa classe Pro Am, la terza Ferrari schierata da AF Corse con Hugo Delacour e Cédric Sbirrazzuoli ha ottenuto un secondo posto in Gara 1 e un terzo in Gara 2.

     

    Ultimate Cup Series. Hockenheim ha ospitato il quarto round della Ultimate Cup in occasione della prova di 4 ore della GT Endurance Cup: la Ferrari 488 GT3 Evo 2020 di Visiom con Jean-Paul Pagny, David Hallyday e Jean Bernard Bouvet ha ottenuto il secondo posto dopo aver creduto nella vittoria fino alle battute finali. Infatti, a pochi giri dalla bandiera a scacchi, la Ferrari numero 2, in quel momento in testa, è stata superata da Vincent Capillaire sulla Mercedes numero 88, il quale è passato per primo al traguardo. Grazie a questo risultato, sfruttando anche il quarto posto dei leader della classifica, i piloti di Visiom riducono il gap che li separa dalla vetta.

    Nella GT Hyper Sprint, classe UGT3A, arrivano due vittorie in Gara 1 e 2 per la Ferrari di Edoardo Barbolini e Luca Demarchi di SR&R. Per soli 0.225 secondi sfuma il tris nella prova di 50 minuti, arrivando secondi alle spalle di Nigel BAILLY.

     

    GT Cup. Il campionato GT Cup è arrivato a Donington per il suo sesto appuntamento stagionale con al via la Ferrari 488 Challenge Evo del team Millington Motorsport nella classe GTC. Il duo composto da Roy Millington e Benny Simonsen ha lottato per la vittoria in tutte e quattro le prove previste nel weekend, riuscendo a salire sempre sul podio. Il bottino per il team Millington Motorsport è stato di due secondi e di due terzi posti.

    Il prossimo appuntamento della GT Cup Championship è previsto dall’8 al 9 ottobre a Snetterton.