Logo Content

    Weekend notebook: Ferrari in trionfo in Francia, Inghilterra e Portogallo

    Maranello 04 maggio 2022

    Fine settimana di gare molto positivo per la Casa di Maranello che si afferma in numerose competizioni. Di grande valore il sigillo messo a segno nella Ultimate Cup Series con una vittoria assoluta a Le Castellet. Sullo stesso circuito arriva anche il primo successo nella GT Hyper Sprint. Si registrano anche vittorie di classe nel primo round della stagione dell’International GT Open all’Estoril e nel secondo appuntamento della GT Cup a Brands Hatch.


    Ultimate Cup Series. A Le Castellet, nella prova inaugurale della stagione, arriva la vittoria per il trio composto da David Hallyday, Jean-Bernard Bouvet e Jean-Paul Pagny del team Visiom con la Ferrari 488 GT3 Evo 2020. L’equipaggio, che aveva lottato per tutto il 2021 per la conquista del titolo, ha tagliato il traguardo davanti a tutti nella prova di quattro ore, ottenendo il primo successo da quando i tre piloti corrono insieme. Per la Ferrari è stato un vero dominio, finendo la corsa con un vantaggio di 1 minuto e 47 secondi sul primo degli inseguitori.

    Nello stesso fine settimana, a Le Castellet si sono disputate tre prove tra le GT Hyper Sprint, con vittoria in Gara 1 della Ferrari 488 GT3 di Edoardo Barbolini del team SR&R-Scuderia Ravetto & Ruberti. Nella stessa corsa di 25 minuti, si registra anche il secondo posto per la Ferrari 488 Challenge Evo di Alexis Berthet del team CMR nella classe UGT3B. In Gara 2, Luca Demarchi, compagno di team di Barbolini, si classifica quarto assoluto, posizione che gli vale il primo posto nella classe UGT3A, mentre Patrick Michellier del team CMR ottiene la seconda piazza tra le UGT3B. Nell’ultima prova da 50 minuti, con pit stop obbligatorio, Michellier e Berthet ottengono un altro secondo posto di classe.

    Il prossimo impegno della Ultimate Cup Series è in calendario tra il 27 e il 29 maggio in Spagna, sul circuito di Navarra.



    GT Open. All’Estoril in Portogallo è andato in scena il round di apertura dell’International GT Open con numerose vetture del Cavallino Rampante iscritte nelle diverse classi. Alla prima gara dell’anno arriva anche il successo ed è merito della Ferrari 488 GT3 Evo 2020 numero 77 di Kessel Racing nella categoria Am, con il duo Omar Jackson e Charles Hollings che tagliano il traguardo precedendo la Ferrari numero 55 di AF Corse con Laurent De Meeus e Jamie Stanley. Secondo posto, tra i Pro Am, per la numero 73 del team Kessel Racing con Roman Ziemian e Axcil Jefferies.

    In Gara 2, De Meeus e Stanley si confermano sul podio, con la seconda piazza tra gli Am, precedendo la Ferrari 488 GT3 Evo 2020 di Stanislaw Jedlinski e Krystian Korzeniowski del team Olimp Racing, fuori causa nella prima corsa dopo essere stati coinvolti in un incidente al primo giro, insieme a Earle e Zanotti sulla Ferrari numero 11 di Kessel Racing.

    Si torna nuovamente a correre il 22 maggio in occasione del secondo round al Paul Ricard.



    GT Cup Championship. Nel secondo appuntamento stagionale della serie GT Cup sono ancora le Ferrari le assolute protagoniste nella classe GTC. Lucky Khera e David McDonald, con la Ferrari 488 Challenge Evo del team Racelab, raccolgono tre vittorie nelle quattro gare disputate a Brands Hatch, salendo anche sul podio tra gli assoluti con un terzo posto nell’ultima prova.

    Buona prestazione anche per la Ferrari 488 Challenge Evo di FF Corse che, con Roy Millington e Benny Simonsen al volante, ottiene due terzi posti nella classe GTC.

    Grazie a questi risultati, Khera e McDonald consolidano il proprio primato nella classifica nella classe GTC. Prossimo appuntamento a Snetterton l’11 e il 12 giugno.