Logo Content

    Season Review 2021  GTWCE: La lince divora tutto

    Maranello 24 gennaio 2022

    Il debutto di Iron Lynx nella categoria Pro del GT World Challenge Europe Endurance Cup, con due Ferrari 488 GT3 Evo 2020, ha lasciato subito il segno grazie a due equipaggi altamente competitivi. Il campione uscente Alessandro Pier Guidi trova in Nicklas Nielsen e Côme Ledogar i suoi nuovi compagni, mentre la seconda unità è affidata a Callum Ilott, Antonio Fuoco e Davide Rigon.

    In una stagione che ha visto le Ferrari competitive, la 24 Ore di Spa-Francorchamps offre alla numero 51 la possibilità di entrare nella storia, trionfando in un finale sconsigliato ai deboli di cuore. Un successo che si rivela decisivo perché, dopo i due quinti posti delle prove iniziali a Monza e al Paul Ricard, i futuri campioni si possono accontentare di due settimi posti, il secondo dei quali, a Barcellona, vale l’alloro piloti.

    Per Alessandro Pier Guidi, la gioia è doppia poiché diventa il primo pilota del campionato SRO ad aggiudicarsi l’Endurance Cup per due anni di fila. Se aggiungiamo che Sky-Tempesta Racing conquista i titoli team e piloti con Chris Froggatt in Pro-Am, il trionfo è totale, impreziosito anche dal successo nella classe Pro-Am alla 24 Ore di Spa di Duncan Cameron, Rino Mastronardi, Matt Griffin e Miguel Molina.

    Nella Sprint Cup e nella classifica Overall, dopo il dominio in classe Pro-Am nel 2020, non sono mancate le vittorie grazie al contributo degli esperti Andrea Bertolini e Louis Machiels con i colori di AF Corse.