Logo Content

    Presente e futuro nella 24 Ore di Spa-Francorchamps

    Maranello 27 luglio 2022

    L’attesa è finalmente finita per gli appassionati delle gare endurance che vedono protagoniste le vetture di classe GT3: la 24 Ore di Spa-Francorchamps, gara di cartello del GT World Challenge Europe powered by AWS, prende il via oggi con la tradizionale parata che porterà i partecipanti dal centro di Spa fino al tracciato che li vedrà protagonisti nel fine settimana. Un appuntamento atteso perché storicamente questa corsa, che attribuisce punti allo scoccare della sesta, dodicesima e ventiquattresima ora, assume un peso importante per la definizione della classifica.

    Trionfo. L’ultima edizione disputata vide uno storico trionfo da parte di Ferrari che, con il terzetto Pier Guidi-Nielsen-Ledogar, si impose nella classifica assoluta rompendo un digiuno iniziato nel 2004, mentre nella classe Pro-Am, le 488 GT3 Evo 2020 di Spirit of Race e AF Corse conclusero le 24 ore in prima e seconda posizione. Il successo consentì ad Alessandro Pier Guidi di aggiudicarsi punti fondamentali sia per la conquista del secondo titolo piloti consecutivo nell’Endurance Cup, unico pilota nella storia delle serie SRO a riuscirci, sia dell’alloro nell’Intercontinental GT Challenge.

    Forza cinque. Per cercare di ripetere l’impresa dello scorso anno, saranno cinque le Ferrari al via di una gara che può contare su 65 iscritti, due in classe Pro, due nella Gold Cup e una tra le Pro-Am. Iron Lynx farà scendere in pista la 488 GT3 Evo 2020 numero 51 con Miguel Molina, Nicklas Nielsen e James Calado, affiancata dalla numero 71 con Davide Rigon, Daniel Serra e Antonio Fuoco. La compagine cesenate ripone nel quartetto tutto femminile di Sarah Bovy, Michelle Gatting, Rahel Frey e Doriane Pin (attualmente in testa alla classifica del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli) le speranze di successo in Gold Cup. Sarà la prima volta, dal 1997, che un equipaggio composto da sole donne affronterà la 24 ore belga.

    Sempre in questa classe, AF Corse affida la prima delle sue due Ferrari a Hugo Delacour, Cedric Sbirrazzuoli, Alessandro Balzan e David Perel, mentre con la seconda, condotta in gara da Stefano Costantini, Louis Machiels, Andrea Bertolini e Alessio Rovera, il team di Piacenza darà l’assalto alla vittoria nella classe Pro-Am.

    Presentazione. In questa prestigiosa cornice, nella giornata di venerdì, saranno tolti ufficialmente i veli all’erede della 488 GT3, la nuova Ferrari 296 GT3. All’interno del paddock, la vettura del Cavallino Rampante che scese in pista a Fiorano per il suo primo collaudo il 12 aprile scorso, potrà essere ammirata dai clienti e dai tifosi.

    Programma. I motori saranno accesi per le prove libere giovedì, dalle 10:50 alle 12:20, cui seguirà la prequalifica dalle 16:15 alle 17:15 e le qualifiche, con via alle 20:40. Questa sessione determinerà i partecipanti alla Superpole, in programma venerdì alle 19:00. Sabato, alle 16:45, il via alla gara.