Logo Content

    Ferrari sfortunata nel DTM a Hockenheim

    Hockenheim 08 ottobre 2022

    La prima delle due gare in programma all’Hockenheimring, nell’ultimo round stagionale del DTM, termina con il 13mo posto di Felipe Fraga sulla Ferrari 488 GT3 Evo 2020 numero 74 del team Red Bull AlphaTauri AF Corse, mentre il compagno Nick Cassidy è costretto al ritiro in seguito ai danni riportati dopo un contatto nella fase iniziale della corsa. 

    Scintille al via. La gara si caratterizzava per un avvio piuttosto sofferto: nel primo giro alcuni contatti nella parte centrale del gruppo determinavano l’ingresso della Safety Car per permettere di ripristinare le condizioni di sicurezza, con le due Ferrari che non rimanevano coinvolte. Alla ripartenza, durante la settima tornata, uno spettacolare incidente alla curva 6 coinvolgeva alcune vetture, tra le quali quella di Dennis Olden, che finiva violentemente contro le barriere. L’urto faceva sì che la Porsche numero 94 perdesse il motore, il quale finiva al centro della pista, e colpiva la 488 GT3 Evo 2020 di Cassidy: in seguito al danno subito il neozelandese non riprendeva la gara dopo il lungo regime di bandiera rossa. 

    La ripartenza. Sfruttando la strategia scelta dal team, Fraga ritardava la sosta obbligatoria risalendo così sino alla terza posizione, prima del pit-stop che avveniva a 19 minuti dalla bandiera a scacchi. Al rientro il brasiliano recuperava tre posizioni, concludendo 13mo una corsa che l’aveva visto scattare dalla 19ma casella. La vittoria andava a Lucas Auer sulla Mercedes che aveva guadagnato la pole. 

    La situazione. Con una sola gara da disputare prima che cali il sipario sulla stagione in corso, Cassidy occupa la 13ma posizione in classifica piloti con 64 punti, 4 in più di Fraga, mentre AF Corse è quarto nella graduatoria team a quota 129. 

    Il programma. Domenica 9 ottobre le qualifiche, a partire dalle 10.10, determinano la griglia di partenza di Gara 2, al via dalle 13.30. 

    08 ottobre, 2022