Logo Content

    24 Ore di Le Mans 2022: AF Corse nella classe Pro

    Le Mans 09 giugno 2022

    Conquistare una vittoria è difficile, replicarla ancora di più. Un’impresa che AF Corse tenterà di compiere in occasione della 24 Ore di Le Mans 2022, nella categoria LMGTE Pro, classe dove il team italiano ha trionfato nel 2021. Sono due le Ferrari 488 GTE che la squadra piacentina schiererà.

    Il team. AF Corse e Ferrari mantengono saldo un legame che dura ormai da dieci anni, periodo in cui hanno scritto insieme alcuni dei capitoli più avvincenti del FIA WEC.  Nel 2012, anno di esordio della serie, AF Corse ha conquistato il titolo e la vittoria nella 24 Ore di Le Mans. Nel 2013 e nel 2014 arrivano due storici en-plein con i titoli costruttori, piloti e team: tripletta replicata nel 2017. Il 2016 coincide con il titolo Costruttori, mentre nel 2019 il team celebra dal gradino più alto del podio i 70 anni dalla prima vittoria Ferrari a Le Mans. Nel 2021 doppio successo: nella LMGTE Pro e nella Am.

    L’equipaggio numero 51. E’ proprio la vettura numero 51 ad aver tagliato il traguardo per prima nell’ultima edizione della 24 Ore di Le Mans nella categoria LMGTE Pro. In quell’occasione la vettura era guidata da Alessandro Pier Guidi, James Calado e Côme Ledogar. Quest’anno al posto del pilota francese ci sarà Daniel Serra. Il pilota brasiliano non è un volto nuovo per AF Corse: nella stagione 2018-2019, infatti, ha supportato il team piacentino prendendo parte a tre gare e contribuendo alla vittoria della 24 Ore di Le Mans del 2019. Nella scorsa edizione, invece, il brasiliano ha completato l’equipaggio numero 52. Pier Guidi e Calado, nel frattempo, vengono dal recente successo alla 6 Ore di Spa-Francorchamps.

    L’equipaggio numero 52.  Al volante della Ferrari numero 52 si alterneranno Miguel Molina, Antonio Fuoco e Davide Rigon. Dell’equipaggio del 2021 resta solo il pilota spagnolo che nella scorsa edizione era stato affiancato dall’inglese Sam Bird e, come detto, dal brasiliano Serra, quest’anno a bordo della 51. Molina ha una bacheca ricca di successi, nella quale brilla la vittoria alla 24 Ore di Spa e quest’anno corre nel WEC e nel GT World Challenge Europe Endurance Cup.

    A 26 anni, Antonio Fuoco vanta già una variegata esperienza nel motorsport, compresa la 24 Ore di Le Mans dello scorso anno, al volante della Ferrari 488 GTE del team Cetilar Racing. Rigon, invece, ha una lunga esperienza al volante di Ferrari nei principali campionati internazionali. Il 2022 per lui è iniziato con la vittoria alla 4 Ore di Dubai nell’Asian Le Mans Series e con il secondo posto alla 24 Ore di Daytona.