Auto

L’ultima nata del segmento ‘Icona’ conquista il Red Dot più prestigioso
Testo – Ross Brown

Quattro premi di grande prestigio per la Ferrari nell’ambito dei Red Dot 2022. 


La Ferrari Daytona SP3, l’ultima nata del segmento Icona, conquista il Red Dot: Best of the Best mentre la 812 Competizione, la 812 Competizione A e la 296 GTB ottengono il Red Dot.


Una grande soddisfazione per la Casa di Maranello e in particolare per il Centro Stile diretto da Flavio Manzoni, sempre teso a concepire soluzioni all’avanguardia senza comprometterne la simbiosi tra estetica e funzionalità, elemento fondante del DNA Ferrari.

La Ferrari Daytona SP3 con motore centrale V12 prende il nome dalla storica vittoria 1-2-3 alla 24 Ore di Daytona del 1967

Il Red Dot Award è uno dei premi più importanti e prestigiosi nel settore del design e ha come obiettivo la celebrazione dell’eccellenza e della carica innovativa dell’attività dei migliori progettisti al mondo. 

I premi, assegnati sin dal 1955, vengono consegnati nel corso di una cerimonia di premiazione la cui edizione 2022 è prevista per il 20 giugno prossimo a Essen, in Germania.

Il design, l'aerodinamica e il telaio incorporano l'essenza stessa dello spirito sportivo

Tra il 2015 e il 2022 Ferrari ha ottenuto 23 Red Dot Award. Nei 68 anni di storia del premio, nessun’altra casa automobilistica è riuscita a ottenere un risultato simile. Nelle ultime otto edizioni, la giuria ha assegnato per sette volte il Red Dot: Best of the Best ad altrettanti modelli che portano il logo del Cavallino Rampante: prima di quest’anno era toccato a FXX-K, 488 GTB, J50, Portofino,  Monza SP1, la prima nata del segmento Icona, e SF90 Stradale.

 

Il design della Ferrari Daytona SP3 si basa sull’armoniosa contrapposizione di contrasti: superfici plastiche e sensuali si alternano a linee decise ispirate alle auto da corsa degli anni 60 e 70 come la 330 P4, la 350 Can-Am e la 512 S.