Esiste il Rosso Ferrari?

07 January 2021

La primissima vettura del Cavallino Rampante, la 125 S, e la 125 F1 che scese in pista nel Gran Premio di Monaco il 21 maggio 1950, erano entrambe di colore bordeaux. Questa tonalità rosso scuro era il colore ufficiale di tutte le auto da corsa italiane dall’inizio del XX secolo – e in effetti, le due SF1000 della Scuderia Ferrari che hanno disputato il nostro millesimo Gran Premio di Formula 1 nel 2020 sfoggiavano un colore speciale che era una fedele riproduzione di quelle prime vetture.

Dopo l’introduzione negli anni ’60 delle livree sponsorizzate in Formula 1, Ferrari è rimasta l’unico costruttore a mantenere la tradizione e a continuare a vestire le sue monoposto esclusivamente di rosso. Di conseguenza, le nostre auto stradali sono state identificate da sempre con quel colore.

Il rosso era considerato una scelta cromatica quasi obbligatoria per i clienti: l’85% di tutte le Ferrari prodotte all’inizio degli anni ’90 aveva una livrea rossa. Una dinamica ormai mutata, perché oggi i clienti scelgono tra una vasta gamma di colori. Tuttavia, il rosso classico continua a imporsi per circa la metà degli ordini dei clienti, che si tratti della  gamma tradizionale di colori Ferrari, o delle tonalità uniche create con il programma Tailor Made.

Oggi, nove distinte tonalità di rosso sono a disposizione dei clienti tramite il configuratore Ferrari prima di passare alla creazione di una vernice personalizzata. Insieme, questi colori, con la loro storia ed evoluzione, sono diventati le firme dei modelli stradali e da corsa del Cavallino Rampante.

Il più famoso e popolare è il Rosso Corsa, spesso considerato il colore identificativo di una Ferrari. È stato addirittura lanciato nello spazio, in una capsula appositamente realizzata  a bordo della Mars Express nella missione del 2003 dell’Agenzia spaziale europea sul Pianeta Rosso (dopo essere stato sottoposto ad una serie di rigorosi test meccanici e termici per garantirne la resistenza alle condizioni estreme che avrebbe incontrato).

Il Rosso Corsa è un rosso pastello, deciso e vivace; strettamente correlato ma in una tonalità più chiara è il Rosso Scuderia, un colore storico utilizzato dal nostro team di Formula 1. Altrettanto radicato nella nostra storia è il Rosso Dino, il colore di lancio della Dino 206 GT, una tonalità di rosso tendente all’arancione.

Gli attuali sviluppi offrono al cliente una scelta più ampia e vengono spesso proposti insieme a un nuovo modello Ferrari. Il Rosso California e il Rosso Portofino, per esempio, sono metallizzati complessi e appartengono a questa nuova generazione di colori.

Il progresso consente anche lo sviluppo delle nostre tonalità storiche. Il Rosso Corsa Met, lanciato nel 2015 con la 488 GTB, rappresenta un’alternativa al Rosso Corsa, con una delicata sfumatura metallizzata che diventa percepibile con la luce. Creato per celebrare il settantesimo anniversario di Ferrari nel 2017, il Rosso 70 Anni è apparso per la prima volta sulla 812 Superfast: un colore pastello particolarmente intenso che crea un legame indissolubile con il nostro passato.

Naturalmente, in Ferrari le innovazioni non riguardano solo i colori. Grazie alla costante collaborazione con il fornitore di vernici PPG, la Casa di Maranello ha presentato nel 2018 un innovativo sistema di verniciatura a bassa temperatura. Ferrari diventa così la prima casa automobilistica al mondo ad adottare la nuova tecnologia conosciuta come Low Cure clear coats. Un rivestimento trasparente appositamente formulato consente di essiccare la vettura a 100 gradi invece di 150, riducendo il consumo di energia.

Ferrari conferma così il suo costante impegno nella ricerca dell’eccellenza e della sostenibilità. Nel 2004 è diventata una delle prime aziende al mondo a introdurre un sistema di verniciatura a base d’acqua che ha ridotto significativamente l’impatto ambientale delle proprie vetture.

Questo continuo progresso, unito alla massima attenzione al dettaglio durante il processo di verniciatura a Maranello, trasforma il prodotto finito in un’opera d’arte luminosa. Qualunque sia il colore scelto dal cliente, rosso o altro.