Logo Content

    Un doppio podio nella notte di Abu Dhabi

    Yas Marina 12 dicembre 2021

    La stagione 2021 della Scuderia Ferrari Mission Winnow si è chiusa con un doppio podio. In pista è stato Carlos Sainz a conquistare un bel terzo posto, consentendo così alla squadra di aggiudicarsi un identico piazzamento nella classifica finale del Campionato Costruttori. Anche Charles Leclerc è riuscito a terminare la gara in zona punti, ottenendo il decimo posto. La Scuderia è dunque la squadra che è riuscita a portare entrambi i piloti nella top ten per il maggior numero di gare (17 su 22).

    Quinto posto. Con il podio di oggi, il quarto della sua stagione (il quinto complessivo per la squadra) Carlos è riuscito a scavalcare nel campionato Piloti sia il suo ex-compagno di team – Lando Norris – che quello attuale, conquistando il quinto posto, il suo miglior piazzamento in carriera. Charles, invece, è scivolato al settimo, migliorando comunque di una posizione il risultato dello scorso anno.

    Gestione gomme. La chiave della gara per i due ferraristi è stata, come previsto, la gestione degli pneumatici. Conquistata la quarta posizione nel corso del primo giro, Carlos è stato in grado di fare la sua gara quasi sempre con pista libera davanti a sé. Partito con le Soft, lo spagnolo ha effettuato la sua unica sosta al giro 19 per montare un treno di Hard nuovo, mantenuto fino alla bandiera a scacchi. Charles è riuscito nel primo giro a superare Valtteri Bottas e a mettersi nella scia di Norris, ma poi ha cominciato a faticare con le Soft al giro 14 e si è fermato alla tornata successiva, passando alle Hard. Al giro 35, in regime di Virtual Safety Car, la squadra e Charles hanno deciso di rientrare ai box per un nuovo pit-stop, visto che poteva essere marginale il rendimento delle Hard nella parte finale della corsa. Purtroppo, la scelta non ha pagato perché Charles si è ritrovato nel traffico, ultimo di un treno di vetture molto vicine fra loro e in grado di usare il DRS. Nemmeno la Safety Car finale è servita al monegasco per risalire la classifica.

    Appendice. Chiusa questa sera la stagione dei Gran Premi, mancano ancora un paio di giorni di attività di pista qui sul tracciato di Yas Marina, dove martedì e mercoledì prossimi scenderanno in pista Charles Leclerc, Antonio Fuoco, Robert Shwartzman e Carlos Sainz.


    Carlos Sainz #55

    "Che bel modo di chiudere il mio primo anno con la Scuderia Ferrari! Sapevamo che sarebbe stata una gara difficile sul fronte delle gomme ma abbiamo sfruttato tutta l’esperienza accumulata durante la stagione per allungare la vita delle mie Soft nel primo stint e poi per prendermi cura fino alla bandiera a scacchi delle Hard che ho montato al pit stop. Concludere questo primo campionato con la Scuderia con un podio, il terzo posto tra i Costruttori e il quinto tra i Piloti è il modo perfetto per avvicinarsi alla pausa invernale. Voglio ringraziare i nostri tifosi e l’intero team, Charles, il management, ogni elemento della squadra corse e tutte le persone che lavorano in fabbrica a Maranello per l’accoglienza che mi hanno riservato quest’anno. In Ferrari mi sono sentito a casa fin dal primo giorno e questo, insieme allo sforzo portato avanti ogni giorno da tutti, è stato fondamentale per migliorare gara dopo gara e concludere così bene questo campionato. Infine voglio fare le congratulazioni a Max e Lewis per la loro grande stagione. Sono contento per Max, al quale vanno i miei complimenti più speciali. Da domani iniziamo a pensare al prossimo anno. Forza Ferrari!"


    Charles Leclerc #16

    "Quella di oggi non è stata una grande gara. Il primo stint non era male, poi abbiamo provato qualcosa di diverso montando la gomma Medium durante la fase di Virtual Safety Car. È stata una decisione che abbiamo preso insieme con la squadra, ma purtroppo non ha funzionato come ci aspettavamo. Congratulazioni alla squadra per il terzo posto tra i Costruttori, non era facile dopo la stagione dell’anno scorso e per questo voglio ringraziare tutti i componenti del team, sia in pista che in fabbrica a Maranello, per il duro lavoro che hanno fatto per rendere possibile questo risultato. Carlos ha disputato un’ottima stagione e gli faccio i complimenti per il quinto posto nella classifica Piloti. Un grande bravo a Max per la conquista del titolo: corriamo uno contro l’altro fin da quando eravamo bambini sui kart e so da sempre quanto è forte. Era solo questione di tempo prima che centrasse questo obiettivo, se lo merita. La stagione 2021 si è conclusa oggi e da domani inizia quella 2022. Inizieremo a prepararci per la prossima con i test che sono in programma da dopodomani. Crediamo che il nostro punto di partenza sia buono e dobbiamo continuare a lavorare per poter combattere davanti nel campionato del mondo 2022."


    Mattia Binotto, Team Principal

    "Volevamo finire questa stagione con un sorriso e ci siamo riusciti. Il podio di Carlos è il modo migliore per chiudere un campionato che ci ha visto fare dei progressi importanti rispetto all’anno scorso. Siamo consapevoli che la distanza da chi ha lottato per i titoli iridati è ancora molto ampia ma è innegabile che siamo riusciti a crescere nell’arco della stagione. Il terzo posto nei Costruttori è arrivato grazie agli sforzi di tutta la squadra, in pista e a Maranello, che ha saputo lavorare con impegno, determinazione, umiltà e unità. Questo spirito di collaborazione e questa voglia di crescere insieme hanno animato anche i nostri piloti, Carlos e Charles, che hanno dimostrato coi fatti e con i comportamenti di essere all’altezza del compito che gli abbiamo dato come piloti della Scuderia Ferrari e di essere la miglior coppia in circolazione. Ora ci possiamo concentrare al 100% sullo sviluppo della vettura del prossimo anno, quando vogliamo tornare a far gioire i nostri tifosi in tutto il mondo: intanto desideriamo ringraziarli per non averci mai fatto mancare il loro sostegno, neppure nei momenti più difficili. Infine, voglio ringraziare i nostri partner, che ci continuano a sostenere, in primis chi è con noi da più di quarant’anni, come Philip Morris International: il loro supporto è sempre importante e continuerà ad esserlo anche in futuro."