Ferrari
Channel logo

Gran Premio del Portogallo - Prove Libere: Presa di contatto

Portimão 23 October 2020

Charles Leclerc e Sebastian Vettel hanno ottenuto rispettivamente il quarto e il sesto tempo nelle prove libere del Gran Premio del Portogallo in corso di svolgimento sullo splendido Autòdromo Internacional do Algarve a Portimão.

FP1. Nella prima sessione i due piloti della Scuderia hanno girato solamente con gomme Hard dedicandosi alla messa a punto e a prendere confidenza con i saliscendi e le curve cieche dei 4.653 metri del circuito portoghese. Charles e Seb hanno percorso in totale 70 tornate. Charles ne ha completate 33 ottenendo come miglior riferimento 1’19”309, quarto tempo, mentre Sebastian nel più veloce dei suoi 37 passaggi ha fermato i cronometri a 1’20”200, valido per l’undicesima posizione.

FP2. Nel pomeriggio Charles e Seb hanno ottenuto rispettivamente il quarto e il sesto tempo con 34 giri ciascuno all'attivo. Il turno però è stato interlocutorio perché interrotto per due volte con la bandiera rossa a causa di un problema all’AlphaTauri di Pierre Gasly prima e poi per un incidente tra la Red Bull di Max Verstappen e la Racing Point di Lance Stroll. Le due SF1000, al pari delle altre vetture in pista, hanno inoltre dovuto dedicare la prima mezz’ora a Pirelli che ha chiesto a tutte le squadre di provare le gomme prototipo 2021.

Parte finale. Dopo 30 minuti le Ferrari sono scese in pista con mescola Medium ma di lì a poco c’è stata la prima sospensione. Quando la sessione è ripresa Charles e Seb hanno continuato a girare con la stessa mescola, anche se poco dopo è arrivata una nuova neutralizzazione. Lo stop si è prolungato parecchio al punto che le vetture sono potute tornare in pista solo a poco più di sei minuti dalla bandiera a scacchi. La squadra ha scelto dunque di provare la gomma Soft che sarà probabilmente importante in qualifica. In questa configurazione i due piloti hanno ottenuto buoni parziali ma non sono riusciti a migliorare i tempi ottenuti in precedenza con mescola Medium: 1’18”838 per Charles, quarto migliore, e 1’19”175 per Sebastian, sesto.

Programma. A causa della doppia sospensione non tutto il programma di giornata è stato completato ma entrambi i piloti sono comunque riusciti a provare alcune nuove parti sulla vettura, portate a Portimão a completamento del pacchetto aerodinamico introdotto gradualmente dal GP di Russia, nonché qualche aggiornamento in chiave 2021. A disposizione delle squadre c’è comunque ancora la terza sessione di prove libere che scatta alle ore 11 locali (12 CET) di domani. Le posizioni sulla griglia di partenza saranno assegnate alle 14, mentre il 17° Gran Premio del Portogallo valido per il Mondiale di Formula 1 prenderà il via alle 13.10 di domenica 25 ottobre.

Charles Leclerc #16

"Questa pista è fantastica! Ci sono voluti un bel po' di giri per prendere il ritmo perché proprio non vedi l’apice delle curve, ma una volta che entri nel ritmo, è davvero bella. Il fondo è estremamente scivoloso e la parte posteriore della macchina si muove ovunque, ma penso che ciò renda questo tracciato ancora più divertente! Il livello di aderenza non è migliorato molto durante le sessioni, il che potrebbe aggiungere pepe alla gara.

Oggi è stata una giornata abbastanza buona, soprattutto per quanto riguarda le qualifiche, direi quasi promettente. Aspettiamo e vediamo però, dato che non abbiamo avuto la possibilità di girare con elevato carico di carburante quando avevamo i pneumatici 2020. Questa è stata la nostra debolezza nell'ultima gara, quindi ancora una volta domenica scenderemo in pista un po’ alla cieca e vedremo a quel punto come andranno le cose".

Sebastian Vettel #5

"Oggi la pista si è rivelata una sfida grande ma molto interessante. All’inizio era parecchio scivolosa, soprattutto a causa della recente riasfaltatura, ma resta comunque molto liscia. Era il mio primissimo giorno di guida qui e mi è piaciuta davvero. È bello sapere che ci sono così tanti bei circuiti a disposizione. Credo che domani sarà ancora meglio perché la pista stessa migliorerà e noi la affronteremo con ancora più confidenza.

Dire quanto siamo realmente competitivi oggi non è facile, perché nel pomeriggio non tutti i piloti hanno simulato la qualifica. Dopotutto ciò di cui c’era bisogno oggi era girare quanto più possibile per entrare in sintonia con il tracciato. La vettura era un po’ nervosa, soprattutto a causa dei cambiamenti di pendenza che qui sono continui, ma credo che sia può o meno così per tutti. La giornata di domani ci darà un quadro affidabile dei valori in campo".