F.Regional: Beganovic affronta le dune di Zandvoort

Zandvoort 18 June 2021

Il pilota della FDA sarà in pista questo weekend sul circuito olandese che ospita la quinta tappa in calendario. Per Beganovic sarà un branco prova importante in vista del girone di ritorno della stagione 2021.

Il campionato europeo di Formula Regional è pronto al giro di boa. Il prossimo fine settimana il circuito di Zandvoort ospiterà il quinto dei dieci appuntamenti che compongono il calendario 2021, una tappa molto attesa da Dino Beganovic dopo il weekend precedente sul circuito del Paul Ricard che ha visto il diciassettenne svedese della Ferrari Driver Academy tornare in zona punti. 

Impegnativo banco di prova. “Zandvoort è una pista molto speciale – ha spiegato Dino – sicuramente una delle più impegnative del calendario e anche tra le più divertenti. Arriviamo a questo appuntamento con la speranza di tornare a combattere nelle zone alte della classifica, insieme alla squadra nelle ultime settimane ho dedicato molto tempo ad analizzare i riscontri emersi dal weekend del Paul Ricard con l’obiettivo di fare dei passi avanti. Abbiamo maturato alcune idee che verificheremo in pista nelle prove libere, e ho fiducia che il lavoro svolto porterà i suoi frutti”.

Pista nota. Per Beganovic quella di Zandvoort non sarà una pista nuova, essendo stata la sede di un test svolto lo scorso anno con la monoposto Formula 4. “È un circuito che mi è subito piaciuto – ha detto Dino – ci sono diverse curve sopraelevate e dei saliscendi che sono stati accentuati dai recenti lavori svolti sulla pista, ma ciò che mi piace di più è il margine d’errore che su questo tracciato è decisamente ridotto. I sorpassi però non sono agevolati dalla conformazione della pista, motivo per cui le qualifiche saranno molto importanti, direi fondamentali. Spero che le idee che porteremo in pista si rivelino azzeccate, e che si possa lottare per le primissime posizioni della griglia di partenza”.

Programma. Il programma del fine settimana di Zandvoort offrirà ai piloti la possibilità di scendere in pista già nella giornata di giovedì per due ore extra di prove libere, che si sommeranno a quelle tradizionali in programma venerdì. Sabato si entrerà nel vivo del weekend con la sessione di qualifica che determinerà la griglia di partenza di Gara-1, corsa che scatterà alle 15. Il programma sarà replicato domenica, con una seconda sessione di qualifica e la disputa di Gara-2, la cui partenza è prevista alle 16.