Ferrari

FDA 2020 Scouting World Finals al via: i migliori giovani talenti da tutto il mondo in arrivo a Maranello

Maranello 21 October 2020

Sei ragazzi provenienti da Europa, America Latina e Oceania cercano il lasciapassare per entrare a far parte dell’Academy e poter ambire un giorno a guidare una monoposto Ferrari in Formula 1

Il gran momento è arrivato. Incominciano questo pomeriggio le Scouting World Finals della Ferrari Driver Academy, ovvero la fase finale di valutazione e selezione che vede protagonisti sei giovanissimi provenienti da varie parti del pianeta che puntano ad entrare a far parte di uno dei migliori programmi dedicati ai piloti in erba dell’intero universo del motorsport. Chi sarà selezionato, a partire dal prossimo mese di gennaio, frequenterà i corsi dell’Academy e inizierà il proprio percorso di crescita con Ferrari che attraverso FDA intende trovare i campioni del futuro cui affidare le proprie monoposto di Formula 1, proprio come è accaduto nel 2019 con Charles Leclerc, arrivato a Maranello nel 2016.

Sistema. In questa stagione FDA ha ulteriormente potenziato la propria rete di scouting a livello mondiale. Fin dall’inizio del proprio programma dedicato ai giovani piloti, Ferrari ha deciso di avvalersi del contributo di partner per poter avere i migliori talenti del karting e del panorama europeo delle serie in monoposto. Grazie alla storica partnership con ACI Sport, ad esempio, è stato messo a punto il format dei Camp che nel corso degli anni hanno aiutato Ferrari a selezionare i ragazzi più brillanti da supportare nel loro percorso verso il vertice dell’automobilismo. A questi si è aggiunto nel corso degli anni Tony Kart per poi arrivare ai giorni nostri con l’ingresso nel 2020 di Motorsport Australia, che ha il compito di monitorare l’area Asia-Pacific, e di Escuderia Telmex, per tutta l’America Latina. La collaborazione con questi enti ha fatto arrivare a Maranello i sei giovani protagonisti delle cinque intense giornate che si concluderanno la settimana prossima.

I ragazzi. Tre di loro arrivano dall’Europa: si tratta del monegasco Charlie Wurz, del russo Nikita Bedrin, entrambi già a Maranello qualche giorno fa nell’ambito del camp organizzato in collaborazione con ACI Sport e Tony Kart, e dello svedese Viktor Gustavsson. Dall’America Latina proviene invece il messicano Santiago Ramos Reynoso, mentre sono espressione dell’Oceania gli australiani Marcos Flack e James Wharton.

In Ferrari. I ragazzi sono attesi poco dopo l’ora di pranzo al quartier generale di Maranello. Li aspetta una serie di prove di valutazione che punta a mettere in risalto le capacità fisiche di ciascuno ma anche le attitudini e la predisposizione mentale alla gestione di una vita sportiva intensa, dentro e fuori la pista. Non mancheranno sessioni di guida al simulatore e, nel corso della prossima settimana, la possibilità di guidare a Fiorano al volante di una monoposto di Formula 4 equipaggiata con gomme Pirelli identiche a quelle in uso nel campionato italiano.

Scelta. Al termine dei cinque giorni trascorsi a Maranello gli esperti di FDA si riuniranno per definire chi disponga delle doti per essere accolto nella Academy e iniziare un percorso impegnativo ma che si pone ambiziosi traguardi. Nella ultradecennale storia di questo programma, oltre a Leclerc sono arrivati in Formula 1 altri tre ragazzi: gli attuali piloti della Racing Point, Sergio Perez e Lance Stroll, e lo sfortunato Jules Bianchi.

Ragazze. In parallelo con le FDA Scouting World Finals ha preso il via anche il progetto in collaborazione con la FIA, denominato “Girls on Track – Rising Stars”, che ha l’obiettivo di accompagnare alcune ragazze fra i 12 e i 16 anni nel loro percorso al professionismo nel motorsport. FDA è al fianco della Federazione e, a metà novembre, ospiterà le quattro più talentuose per un camp di valutazione. La migliore di loro potrebbe diventare la prima ragazza a far parte della Ferrari Driver Academy.

Laurent Mekies Head of Ferrari Driver Academy

"Siamo molto felici di poter disputare regolarmente le FDA Scouting World Finals in un anno così complicato dal punto di vista sanitario.

Ringraziamo tutti i partner che ci hanno aiutato ad organizzare questo evento. Siamo alla prima edizione di quello che nei prossimi anni diventerà un caposaldo della strategia di ricerca dei talenti per FDA.

È giunto il momento di concentrarci sulle giovani promesse che stanno arrivando a Maranello per un’intensa settimana di test. Sarà interessante vedere come se la caveranno in queste giornate così impegnative."

Ferrari Driver Accademy Partners