GT World Challenge Esports: Tonizza resta leader della Sprint Series con il secondo posto del Paul Ricard

Maranello 12 June 2021

David Tonizza, portacolori del FDA Esports Team, ha mantenuto il primo posto in classifica nella GT World Challenge Europe Sprint Series al termine della seconda gara di campionato che lo ha visto conquistare la piazza d’onore sulla pista del Paul Ricard. Buona rimonta e quattro punti importanti anche per il suo compagno di squadra Giovanni De Salvo che in classifica resiste al quinto posto.

Qualifiche. La 6 Ore disputata la settimana scorsa nello scenario del Circuit Paul Ricard aveva fatto chiaramente intendere quali fossero i valori in campo, con la vettura del team VRS Coanda Simsport nettamente favorita su tutte le rivali. Per questo Tonizza è sceso in pista sul tracciato francese con l’obiettivo di limitare i danni e mantenere il primo posto in classifica. Non ha stupito dunque la pole position conquistata da Josh Rogers, mentre decisamente meno atteso è stato il secondo posto, a soli 17 millesimi di distacco, di Tobias Pfeffer, con la vettura del team RBG eSports. David si è qualificato terzo, a poco più di un decimo dal leader, mentre De Salvo ha brillato meno, conquistando solo un 12° posto a quasi mezzo secondo dal tempo di riferimento.

Partenza. L’avvio della corsa è stato regolare, con Rogers davanti a Pfeffer e alla 488 GT3 Evo 2020 di “Tonzilla”. De Salvo ha invece perso una posizione alla partenza, a favore di Dominik Blajer, con la vettura numero 10 del DV1 Triton Racing. Dopo i primi dieci giri il degrado gomme ha iniziato a farsi sentire, specie nel gruppo, e così De Salvo è stato in grado di superare Blajer e anche Tobias Gronewald con la vettura del team Unicorns of Love. 

Finale. Dopo il pit stop obbligatorio Tonizza ha deciso di alzare il ritmo e si è messo nella scia di Pfeffer, iniziando ad attaccarlo e a fintarlo da ogni parte per metterlo in difficoltà, pur dovendo tenere d’occhio negli specchietti Johnny Baldwin, alfiere del team McLaren Shadow. Alla fine il sorpasso è avvenuto sul rettilineo del Mistral, poco prima della curva Signes, e questa manovra ha permesso a Tonizza anche di sbarazzarsi della scomoda compagnia di Baldwin che non è riuscito a superare il compagno di marca. David è dunque giunto secondo dietro a Rogers che con la vittoria lo ha raggiunto in cima alla classifica anche se Tonizza rimane al comando perché, a parità di vittorie, ha ottenuto il successo per primo. De Salvo ha recuperato ulteriormente nei giri conclusivi riuscendo a scavalcare anche Arthur Kammerer e a conquistare l’ottavo posto. Da segnalare anche il 25° piazzamento della Ferrari della GTWR R8G Academy guidata da Andrea Benedetti – che se non fosse stato punito con un drive-through per un contatto avrebbe potuto piazzarsi tra i primi dieci – e il 27° di Leonardo D’Alcamo, con la 488 GT3 Evo 2020 della Jean Alesi Esports Academy.

Situazione. Tonizza dopo due dei cinque appuntamenti guida dunque la classifica a pari punti con Rogers – 43 –, terzo è Nils Naujoks (BMW Motorsports G2 Esports) con 25 lunghezze, quarto Baldwin (22) e quinto De Salvo (16). Prossima corsa il 25 giugno, quando è in programma un’altra Sprint Race da 60 minuti ambientata nello scenario dell’Hungaroring, vicino a Budapest.