Logo Content

    FDA Esports Team non fa calcoli per la 24 Ore di Le Mans Virtual: sempre all’attacco! Segui la gara minuto per minuto con lo show on-line di Ferrari

    Maranello 14 gennaio 2022

    Si chiude questo fine settimana l’edizione 2021-2022 della Virtual Le Mans Series, il campionato che è iniziato a metà del 2021 e giunge al termine con la gara più attesa, la 24 Ore di Le Mans Virtual che prenderà il via alle 14 di sabato e sarà visibile su diversi canali, di Ferrari e dell’organizzazione. La Casa di Maranello schiera – come sempre quest’anno – una vettura, la 488 GTE numero 51 del Ferrari Driver Academy Esports Team.

    Un solo obiettivo. Per tutta la stagione la serie si è caratterizzata per l’elevato livello di competitività dei piloti che devono essere quattro, con un mix tra reali professionisti con classificazione FIA e sim driver. Purtroppo per FDA Esports Team non c’è più la possibilità di vincere il campionato, che è saldamente nelle mani dell’equipaggio della vettura numero 71 del team BMW Redline (Rudy Van Buren, Lorenzo Colombo, Kevin Siggy e l’ex Enzo Bonito), per cui Nicklas Nielsen, David Perel, Kasper Stoltze e Jordy Zwiers non faranno calcoli e saranno pronti a puntare tutto sulla strategia del massimo attacco con l’obiettivo del podio. Tanti gli avversari da battere, specie in questa gara che ha richiamato tra gli altri il campione del mondo di Formula 1, Max Verstappen, e quello IndyCar, Alex Palou.

    Uno show dedicato. Ferrari seguirà in maniera speciale la 24 Ore di Le Mans Virtual, con uno show che seguirà in diretta la corsa con una telecronaca particolarmente attenta alle vicende della vettura 51 e dell’altra 488 GTE iscritta (quella del SIMMSA Esports guidata da Gustas Grinbergas, Ramez Azzam, Armin Binder e Sebastian Wünsch). Tanti gli ospiti attesi, tra cui il pilota ufficiale della Scuderia Ferrari di Formula 1, Charles Leclerc, il Racing Director Laurent Mekies, il Team Principal di FDA Esports Team Marco Matassa, l’ambassador Marc Gené e tanti altri piloti specialisti dell’endurance. Per seguire l’evento basta andare su https://live.ferrariesports.gg/ e https://www.twitch.tv/ferrariesports. L’organizzazione trasmetterà invece su YouTube e https://www.twitch.tv/traxiongg?lang=it.

    La squadra. FDA Esports Team per la vettura 51 ha confermato per tre quarti l’equipaggio che corse anche la prima edizione della gara, ormai oltre un anno e mezzo fa. Passiamo in rassegna i piloti cominciando dall’unica novità, Jordy Zwiers, che però è un volto già noto in Ferrari. Nella precedente edizione della corsa era stato uno dei componenti dell’equipaggio della vettura 71. Il sim driver olandese è nato il 23 luglio 2000 ad Arnheim, ed è il pilota più giovane del gruppo. Sim-racer dal 2017, è specializzato in gare endurance e in quella stagione d’esordio nella Virtual Le Mans Series ha conquistato il secondo posto, risultato bissato l’anno seguente nella divisione 1 del Virtual Endurance Championship, con pole position e vittoria alla 24 Ore di Le Mans. Nel 2020 ha proseguito la sua carriera in questo stesso campionato e nel 2021 è stato aggregato all’equipaggio della vettura 51 che nel corso della stagione ha contribuito a portare due volte in zona punti. 

    Nielsen. Nicklas Nielsen è nato il 6 febbraio 1997 in Danimarca. Nel 2017, si è avvicinato al mondo delle vetture a ruote coperte partecipando al Ferrari Challenge dove ha vinto entrambe le gare del debutto. Questo lo ha convinto a continuare nel monomarca del Cavallino Rampante – dove ha trovato una palestra formativa eccellente – anche nella stagione successiva. Il passaggio dalla 488 Challenge alla 488 GTE è però stato inevitabile nel 2019, quando ha debuttato con il team Luzich Racing nella European Le Mans Series. Assieme a Fabien Lavergne e ad Alessandro Pier Guidi si è laureato campione con quattro successi in sei gare con la 488 GTE, venendo premiato come “Rookie of the year” e iniziando a prendere parte alle gare del World Endurance Championship con la 488 GTE di AF Corse, in classe LMGTE Am, assieme a François Perrodo ed Emmanuel Collard. A fine 2019 è diventato pilota ufficiale di Ferrari Competizioni GT e in quella veste in questa stagione ha vinto il titolo nella classe GTE-Am, oltre ad aggiudicarsi la 24 Ore di Spa-Francorchamps assoluta e il titolo nella Endurance Cup del campionato GT World Challenge Endurance con la 488 GT3 Evo 2020.

    Perel. David Perel è nato il 7 maggio 1985 in Sudafrica e rappresenta uno degli esempi migliori di pilota professionista con ottime capacità anche sui simulatori. Impegnato ogni anno in un gran numero di gare al volante della 488 GT3 Evo 2020, David ha debuttato nelle competizioni GT nel 2016 con il team Kessel Racing, conquistando un successo nel round di Barcellona del campionato International GT Open. Nel 2017 è stato il pilota che ha raccolto più successi al volante di una Ferrari nel corso della stagione, aggiudicandosi tre titoli nella classe Am del campionato Blancpain (Sprint, Endurance e Overall). Nello stesso anno, così come in quello successivo, si è imposto nella 24 Ore di Spa-Francorchamps, prima nella classe Am con il Kessel Racing, quindi nella Pro-Am con i colori del team Rinaldi Racing, squadra con la quale ha disputato le stagioni 2018 e 2019, chiudendo quest’ultima con il secondo posto nel GT World Challenge nella classe Pro-Am.

    Stoltze. Infine Kasper Stoltze: è nato il 12 marzo 1989 in Danimarca e, dopo aver disputato sei stagioni nei kart e cinque nelle gare storiche, ha sviluppato le sue abilità di guida sui simulatori già nel 2005. Con l’ascesa degli Esports, Stoltze ha raggiunto risultati significativi mettendosi in luce nei campionati Virtual Endurance Championship e Endurance eRacing World Championship, dove si è aggiudicato vittorie, titoli e tre successi proprio a Le Mans. Oltre ai trionfi sul circuito francese, è rimasta memorabile la sua prestazione nell’edizione del 2015 della GTR 24H disputata proprio a Le Mans, quando sfiorò la vittoria grazie a una clamorosa rimonta che gli consentì di recuperare oltre 4’30” al leader della corsa.