Tonizza trionfa all’Hungaroring e allunga in campionato

Maranello 29 giugno 2021

David Tonizza continua a dominare la classifica della Sprint Cup del campionato SRO World Challenge. Il pilota del FDA Esports Team, già vincitore a Monza e secondo a Le Castellet, si è imposto nello scenario dell’Hungaroring nella terza delle cinque prove stagionali in quella che è stata una giornata piuttosto positiva per la squadra dal momento che anche Giovanni De Salvo è giunto sul terzo gradino del podio.

Qualifiche. David si è fatto valere come al solito fin dalla qualifica, sfiorando la pole position e piazzandosi a 48 millesimi da Kevin Siggy, sulla vettura del Team Redline. Positiva anche la prestazione di De Salvo, quarto a 248 millesimi dalla vetta con la Ferrari 488 GT3 EVO 2020 numero 4, subito alle spalle del principale avversario di Tonizza in questa prima parte di stagione, Josh Rogers del team VRS Coanda Simsport. Il terzo pilota del FDA Esports Team, Brendon Leigh, si è qualificato 21°, dietro anche alla Ferrari della Jean Alesi Esports Academy di Leonardo D’Alcamo (14°).

Gara. Alla partenza “Tonzilla” ha bruciato Siggy prendendo il comando delle operazioni, mentre alle sue spalle Tiziano Brioni (MCW Racing Team) e Rogers sono venuti a contatto, con quest’ultimo che ha perso una posizione a vantaggio di De Salvo. Anche Leigh è scattato benissimo portandosi rapidamente al 14° posto. Dopo il pit stop obbligatorio, Tonizza ha gestito il vantaggio su Siggy giungendo sotto la bandiera a scacchi con poco più di mezzo secondo di vantaggio. La lotta per il terzo gradino del podio è stata ancora più serrata. Uscito dai giochi Brioni, De Salvo si è trovato a guidare il gruppo davanti a Rogers e a Nikodem Wisniewski (Williams Esports). Rogers ha tentato l’attacco al pilota di FDA Esports Team a venti minuti dal termine, ma De Salvo si è difeso alla grande dopo che le due vetture hanno marciato appaiate per un tratto di pista. Ad avere la peggio è stato proprio Rogers, che si è ritrovato sorpassato da Wisniewski perdendo punti preziosi per il campionato. D’Alcamo è giunto 21°, mentre Leigh al pitstop ha commesso un’irregolarità che è stata sanzionata con due minuti e dieci secondi di penalità, che lo ha fatto precipitare al 36° posto finale.

Situazione. Grazie alla vittoria Tonizza si è portato a 68 punti in classifica, 15 in più di Rogers. De Salvo è salito al terzo posto a quota 31 superando Siggy, James Baldwin (McLaren Shadow), sesto all’Hungaroring, e Nils Naujoks (BMW Motorsport G2 Esports), solo 17°.