Logo Content

    Season Review 2021 - Antonello Coletta

    Maranello 30 dicembre 2021

    Dal suo nuovo ufficio che si affaccia sulla curva 9 della Pista di Fiorano, Antonello Coletta osserva una 488 Challenge Evo del Corso Pilota transitare in piena accelerazione. E proprio questa parola, “accelerazione”, può sintetizzare il 2021 di Corse Clienti. Il responsabile di Ferrari Attività Sportive GT affronta i temi principali di una stagione positiva.

    Rispetto al 2021 tutti gli indicatori sono in crescita, tra le varie attività del dipartimento. Torna l’ottimismo?

    “Abbiamo passato un periodo complicato, come un po’ tutti, per i noti motivi che hanno visto quella del 2020 come una stagione di transizione dopo un 2019 record in termini di presenze dei Clienti alle nostre attività sportive. Nel 2021 siamo tornati, nel secondo semestre, a rivedere quei numeri, quella partecipazione e quella voglia di essere parte delle nostre manifestazioni. Siamo molto soddisfatti di questo e non possiamo che sperare in un 2022 con numeriche all’altezza di quelle delle Finali Mondiali che abbiamo concluso da poco al Mugello e che hanno visto una grande partecipazione dei nostri Clienti”.

    Un anno importante anche fuori pista, con un traguardo importante per quanto riguarda la sostenibilità.

    “Abbiamo profuso un grande impegno per far raggiungere al Ferrari Challenge Europe la certificazione ISO 20121 che ci è stata riconosciuta, ma ora dobbiamo continuare ad implementare tutte le azioni necessarie per garantire la sostenibilità nell’organizzazione dei nostri eventi. Anche il Mugello è stato il primo circuito al mondo ad avere questa certificazione ed è da sempre considerato uno degli impianti più attenti in assoluto su questi argomenti”.

    Siamo alla vigilia del trentennale del Challenge, dopo aver chiuso una stagione positiva.

    “È un traguardo molto importante, conferma il Ferrari Challenge tra i più longevi monomarca al mondo. Siamo sempre stati pronti a seguire le richieste del mercato per offrire un prodotto originale. Non è mai venuta però meno la passione dei nostri Clienti e l’impegno di tutta Ferrari per far sì che questo monomarca sia all’altezza del marchio che rappresenta”.

    Il Programma XX e F1 Clienti hanno offerto una nuova esperienza ai loro partecipanti.

    “Ci piace proporre ai nostri Clienti format nuovi. Quest’anno abbiamo introdotto F1 Clienti Masterclass e il Programma XX Exclusive Experience, due iniziative che offrono un approfondimento dal punto di vista dinamico e teorico, con un focus particolare sulla conoscenza del mezzo meccanico. Ci piace l’idea di spiegare ai nostri Clienti la genesi delle vetture che posseggono, e il modo in cui viene applicata la tecnologia ad un prodotto che deve andare in pista e rispondere ai loro desiderata”.

    Quest’anno sono state rinnovate alcune partnership storiche, come Bell e Adler. Qual è il ruolo dei partner nei successi di Attività Sportive GT?

    “Il ruolo dei partner è sempre molto importante perché ci forniscono tecnologia, mettono a disposizione le loro conoscenze per far sì che le nostre attività siano sempre al vertice. Nel caso di Bell e Adler, siamo partner da tanto tempo e non può che farci piacere aver rinnovato questa collaborazione che ci auguriamo possa essere ancora più proficua nei prossimi anni”.