Logo Content

    Le voci di Gara 1 del Trofeo Pirelli North America

    Mugello 19 novembre 2021

    In gara 1 del Trofeo Pirelli è successo davvero di tutto e alla fine la corsa è stata frammentata da diverse interruzioni dovute all’ingresso della Safety Car. Per quanto riguarda la serie americana, la classe AM-1 è dominata da Christian Potolicchio (Ferrari of Central Florida), mentre in AM-2 la spunta Brian Davis (Ferrari of Palm Beach). Un’esperienza unica, secondo i piloti della divisione North America.

    Jason McCarthy, secondo classificato Trofeo Pirelli AM-1: “È stata una gara davvero intensa, molte sfide ravvicinate, molti duelli ruota a ruota, è stato molto emozionante. Benvenuto in Europa, direi!”

    Enzo Potolicchio, non classificato nel Trofeo Pirelli AM-1: “Ho iniziato nel migliore dei modi, la partenza è stata ottima e sono riuscito a superare molti avversari. A un certo punto mi sono trovato dietro a Cooper che in quel momento lamentava alcuni problemi meccanici. È un peccato, anche perché avevo una macchina fantastica, ha fatto tutto ciò che le ho chiesto. Insomma un’auto vincente anche in vista delle finali di domenica: ora, invece, chissà cosa accadrà, bisognerà vedere se avremo tutti i pezzi per aggiustarla. Sarebbe un peccato tornare a casa senza la vittoria alle Pirelli AM World Finals, pensavamo di averla già in tasca. Questo è tutto quello che ho da dire per ora... a volte sei frustrato con le persone, se è il tuo giorno è il tuo giorno...non puoi fare altro che dare il massimo”.

    Keysin Chen, secondo classificato Trofeo Pirelli AM-2: “Una gara assolutamente frenetica, molto più che in un videogame, non saprei come altro descriverla. Secondo il mio parere alcuni dovrebbero guardarsi un attimo allo specchio dopo questa gara, ma d’altra parte non ci si può fare nulla: è una corsa dopotutto. Questa era un’esperienza nuova e molti piloti si sono dimostrati molto aggressivi, il che di per sé non è una cosa negativa. Beh, alla fine è stata comunque una grande esperienza dalla quale imparare molto. E’ stato fantastico”.

    John Horejsi, terzo classificato Trofeo Pirelli AM-2: “È stata la partenza più folle che abbia mai vissuto, però devo dire che è stato molto molto divertente.: il caos! Peccato per lo sfortunato incidente alla fine…”.