Logo Content

    Incidenti e pioggia segnano Gara 1 a Montreal

    Montréal 18 giugno 2022

    Pioggia e temperature insolitamente basse rispetto alla media del periodo hanno accolto i piloti del Ferrari Challenge per l’inizio della seconda parte della stagione 2022. Gareggiando come serie di supporto della Formula 1 impegnata nel Gran Premio del Canada, i protagonisti del monomarca del Cavallino Rampante hanno avuto a disposizione un tempo limitato per prendere confidenza con il tracciato, provando il tutto per tutto nelle qualifiche e nella gara di sabato. In aggiunta a queste difficoltà, i piloti sono stati costretti a fare i conti con l’elevato numero di vetture presenti contemporaneamente in pista, dando vita alla serie di supporto con più partecipanti nel fine settimana, con oltre quaranta 488 Challenge Evo in pista.

    Trofeo Pirelli. Jason McCarthy (Wide World Ferrari) ha provato l’allungo dalla pole position, aggiudicandosi la vittoria con margine in una gara la cui durata è risultata ridotta da una lunga fase di neutralizzazione dopo il giro di apertura. Joe Rubbo (Ferrari of Long Island) ha colpito il muro in uscita dalla Curva 2, danneggiando in maniera importante la parte anteriore della sua Ferrari. Non è stato, tuttavia, l’unico episodio registrato. Man mano che il gruppo sfilava accanto al muro in uscita dall’ultima chicane, Martin Burrowes (Ferrari of Quebec) e James Weiland (Ferrari of San Francisco) collidevano e concludevano le rispettive traiettorie contro le barriere per le quali era necessaria una lunga riparazione. Nonostante questo, McCarthy non si scomponeva alla ripartenza e conquistava la vittoria seguito da Matt Kurzejewski (Ferrari of Westlake) e Jeremy Clarke (Ferrari of Beverly Hills) che completavano il podio. Tra gli Am, Aaron Weiss (Ferrari of Central New Jersey) si adattava bene alla pioggia imponendosi davanti a Dave Musial Jr. (Ferrari of Lake Forest) e Todd Coleman (Ferrari of Denver).

    Coppa Shell. Michael Petramalo (Ferrari of Seattle) ha dimostrato a Montreal di saper superare gli ostacoli proposti dalla gara. Nonostante la situazione ingarbugliata creata dal contatto tra Weiland e Burrowes, Petramalo riusciva a evitare di rimanere coinvolto per andare a conquistare il successo nella Coppa Shell, aggiungendo un altro alloro a quelli già ottenuti. La vittoria veniva celebrata davanti al debuttante Grey Fauvre (Ferrari of San Francisco) e Brian Kamiskey (Ferrari of Long Island). Il podio di quest’ultimo risulta particolarmente importante poiché gli consente di mantenere la leadership in campionato. Nella categoria Am, David Schmitt (Ferrari of Palm Beach) precedeva Rey Acosta (The Collection) e Tony Davis (Continental Autosport) che chiudeva sul podio la sua prima esperienza tra le strade di Montreal.

    Appuntamento. L’ultima gara del Ferrari Challenge in Canada si svolgerà domenica, alle 11:10 ora locale e sarà visibile, come di consueto, su live.ferrari.com.