Logo Content

    Dominio di Pin ed Engstler in Gara 1 a Hockenheim

    Hockenheim 23 luglio 2022

    La trentesima edizione del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli Europe fa tappa ad Hockenheim per il suo quarto round stagionale registrando, dopo due prove combattute e ricche di colpi di scena sul difficile circuito tedesco, gli autoritari successi di Doriane Pin (Scuderia Niki – Iron Lynx) nel Trofeo Pirelli e di Franz Engstler (Scuderia GT) nella Coppa Shell. Nuovo trionfo nel Trofeo Pirelli Am per Ange Barde (SF Côte d’Azur Cannes – IB Fast), mentre Christian Herdt-Wipper (Saggio München) ha la meglio nella Coppa Shell Am. 

    Trofeo Pirelli. Preceduta dall’emozionante giro di pista della storica F430 Challenge, la gara si accende già in partenza con Luka Nurmi (Formula Racing) che prova a sorprendere Doriane Pin, partita dalla pole position. La giovane francese si difende con determinazione e, ripresa la testa prima dell’ingresso della Safety Car a seguito di un incidente tra Marco Pulcini (Al Tayer Motors) e Thomas Neubauer (Charles Pozzi – Courage), entrambi costretti al ritiro, taglia per prima il traguardo, aggiungendo anche il punto supplementare per il miglior crono di giornata. Alle sue spalle, sotto la bandiera a scacchi transita un combattivo Eliseo Donno (CDP – Best Lap), costretto però a cedere la seconda posizione a Luka Nurmi (Formula Racing), a seguito di una penalizzazione di 10 secondi per un contatto con Adrian Sutil (Gohm Motorsport), attardato a sua volta da una penalità per aver superato i limiti del tracciato. 

    Nel Trofeo Pirelli Am, Ange Barde porta a casa il settimo successo su otto gare e allunga ulteriormente in classifica generale, anche grazie al punto supplementare per il giro più veloce. Secondo podio consecutivo per Nicolò Rosi (Kessel Racing), abile a difendersi dal tentativo di recupero di Arno Dahlmeyer (Scuderia Niki – Iron Lynx). Sfida avvincente anche tra Alessandro Cozzi (Formula Racing) e Hanno Laskowsky (Riller & Schnauck - ZvO Racing) con quest’ultimo abile ad approfittare di un’incertezza dell’italiano e a precederlo al quarto posto. 

    Coppa Shell. Parla tedesco la Coppa Shell con la vittoria di Franz Engstler, che torna al successo dopo quello ottenuto nel primo round di Portimão. Il pilota di casa, partito dalla pole position, impone un ritmo inavvicinabile per i suoi avversari, senza perdere la concentrazione nemmeno dopo l’ingresso della Safety Car, reso necessario dal contatto tra i piloti della Coppa Shell Am, Giuseppe Ramelli (Rossocorsa – Pellin Racing) e Martinus Richter (MERTEL Motorsport Racing). Per Engstler anche il giro più veloce della giornata, unico pilota a scendere sotto la soglia dell’1’44”, che gli permette di allungare ulteriormente in classifica generale, dove ora vanta 9 punti di vantaggio su Axel Sartingen (Lueg Sportivo), terzo alle spalle anche di un sorprendente Alessandro Giovanelli (Rossocorsa), al suo debutto assoluto nel Ferrari Challenge. Appena giù dal podio si piazza Thomas Gostner (CDP – MP Racing), davanti a Fons Scheltema (Kessel Racing) e a Manuela Gostner (CDP – MP Racing), penalizzata all’arrivo di cinque secondi per aver superato i limiti del tracciato. Sfortunata la prova di Roman Ziemian (FML – D2P), costretto a rientrare ai box nel corso dell’ultimo giro, lasciando la sua quarta piazza.

    E’ tedesco il successo anche nella Coppa Shell Am, grazie a Christian Herdt-Wipper, che bissa la vittoria di Gara 2 a Budapest. In una gara caratterizzata da 71 sorpassi, al secondo posto si classifica Andreas König (Scuderia GT), capace di recuperare dieci posizioni rispetto alla griglia di partenza, e al terzo Alexander Nussbaumer (Gohm Motorsport - Herter Racing). Penalizzato con un drive through, Joakim Olander (Scuderia Autoropa) tenta la rimonta, facendo registrare anche la miglior prestazione sul giro che gli vale un punto in classifica generale, ma senza andare oltre l’ottava piazza all’arrivo. 

    Programma. La seconda giornata del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli Europe ad Hockenheim replica domani lo stesso programma, con le qualifiche della Coppa Shell dalle ore 9.05 e gara alle 14.20, mentre le prove cronometrate del Trofeo Pirelli inizieranno alle 11.55 con semaforo verde alle 17.20.