Ferrari
Ferrari Competizioni GT - Logo

Sfida inedita per il Club Competizioni GT al Mugello

Mugello 01 November 2019

Non poteva esserci un finale migliore per la prima stagione del Club Competizioni GT che, nel weekend delle Finali Mondiali Ferrari al Mugello, ha visto scendere in pista sedici vetture che hanno scritto pagine importanti nella storia del Cavallino Rampante.

Splendide esponenti degli ultimi trent’anni di storia nelle competizioni riservate alle vetture a ruote coperte già nella giornata di domenica, al termine del Ferrari Show, hanno assaggiato gli oltre 5 km di asfalto adagiato sulle colline toscane.

L’attività è quindi proseguita in pista nelle giornate di lunedì e martedì e, per la prima volta nella stagione, i membri del club hanno indossato tuta e casco per una vera e propria gara endurance. Protagoniste, tuttavia, non sono state le vetture con cui hanno effettuato le sessioni di prove private, bensì i kart dell’adiacente tracciato del Mugellino. La sfida tra i piloti è stata resa ancora più interessante dalla presenza, nelle varie squadre, dei piloti ufficiali di Competizioni GT. La piccola maratona endurance, alla fine, ha permesso di divertirsi a tutti i partecipanti.

Tornando ai contenuti della tre giorni, ad affrontare il circuito del Mugello sono state due 458 Italia GT, quattro 458 Italia GT3, quattro 488 GT3 e, per la prima volta quest’anno, una 488 GTE, a testimonianza del fatto che i partecipanti del Club possano utilizzare anche le vetture di attuale produzione. Tra gli esemplari dotati di più anni di esercizio, sono tornate a far risuonare i loro propulsori una 360 GT, una 348 GTC/LM e due F430 GT.