Logo Content

    Sette Ferrari a Spa-Francorchamps per la seconda sfida del mondiale WEC

    Maranello 04 maggio 2022

    In Belgio, questo fine settimana, torneranno in pista i protagonisti del campionato mondiale endurance per la 6 Ore di Spa-Francorchamps, secondo atto della Season 10 del FIA WEC. Anche in questa occasione saranno due le 488 GTE impegnate nella classe LMGTE Pro e cinque quelle al via nella classe LMGTE Am.

    LMGTE Pro. Dopo aver raccolto i primi punti stagionali a Sebring, i campioni del mondo in carica Alessandro Pier Guidi e James Calado proveranno a salire sul podio di Spa, impresa già compiuta anche nella scorsa stagione, puntando sull’imprevedibilità del meteo belga e sulla buona tradizione che AF Corse può contare sul tracciato delle Ardenne visti i successi ottenuti nel 2013, 2014, 2016 e 2017. Con il Balance of Performance immutato rispetto a quello di Sebring, anche Miguel Molina e Antonio Fuoco saranno costretti a correre in difesa, sebbene lo spagnolo trovi su questa pista motivazioni speciali. “La gara di Spa-Francorchamps” – spiega Molina – “è tra quelle che attendo di più perché è un circuito che mi piace moltissimo e dove sono sempre andato forte. Abbiamo sfiorato la vittoria lo scorso anno, dunque l’obiettivo in questa edizione è quello di provarci nuovamente e raccogliere dati utili per preparare al meglio la 24 Ore di Le Mans”.

    LMGTE Am. Dopo i risultati della 1000 Miglia di Sebring, lungo gli oltre 7 chilometri del tracciato belga cercheranno il riscatto anche gli equipaggi delle 488 GTE iscritte in questa classe. Dopo il quarto posto di Michelle Gatting, Rahel Frey e Sarah Bovy in America, le “Iron Dames” cercheranno di mettere a frutto l’esperienza della pilota di Bruxelles per dare la caccia al podio, obiettivo condiviso anche dall’equipaggio della vettura di Iron Lynx numero 60, affidata a Claudio Schiavoni, Matteo Cressoni e Giancarlo Fisichella. Puntano ad un risultato importante anche le due Ferrari di AF Corse: la numero 21 affidata a Simon Mann, Christoph Ulrich e Toni Vilander, e la numero 54 con al volante Thomas Flohr, Francesco Castellacci e Nick Cassidy. Il terzetto francese composto da Franck Dezoteux, Pierre Ragues e Gabriel Aubry cercherà, invece, di ottenere i primi punti stagionali per Spirit of Race dopo il ritiro di Sebring.

    Programma. Come da tradizione, il weekend belga vivrà sabato il suo momento saliente con il via della gara previsto alle 13:00 ora locale e bandiera a scacchi sei ore più tardi. Nel tardo pomeriggio di venerdì, dalle 18:20 alle 18:30, verrà definita la griglia di partenza.