Logo Content

    Season Review 2021 - Daniel Serra

    Maranello 19 gennaio 2022

    Dopo aver affiancato James Calado ed Alessandro Pier Guidi come terzo pilota sulla 488 GTE numero 51 nel FIA WEC, Daniel Serra ha potuto affrontare un’intera stagione del mondiale affiancando Miguel Molina sulla Ferrari numero 52. Il brasiliano, assieme al compagno, ha ottenuto meno rispetto a quanto meritato ma si è comunque fatto notare, in particolare durante la ‘Qualifying practice’ alla 24 Ore di Le Mans in cui ha siglato il tempo record coprendo i 13.626 metri della pista francese in 3:46.011.

    Che bilancio puoi tracciare della tua prima stagione completa nel mondiale?

    “Credo sia stata un’ottima stagione per fare esperienza. Abbiamo avuto molti momenti buoni, altri un po’ meno. Mi sono divertito e ho potuto imparare tanto: nelle relazioni con il team, nella gestione della macchina e del campionato”.

    A Le Mans, prima dei problemi tecnici, la macchina era davvero veloce. 

    “Penso che quella di Le Mans sia stata una bella gara, per me personalmente è stata la corsa in cui mi sono sentito più a mio agio con la vettura. Mi sono divertito molto durante le qualifiche, la mia prima sessione a Le Mans in cui ho potuto spingere sull’acceleratore. Penso che avessimo tutte le potenzialità per arrivare fino alla fine, ma, sfortunatamente, abbiamo avuto qualche problema. Non posso dire che sia stata la prestazione migliore della stagione, dato che abbiamo guadagnato solo due punti, ma posso dire che avrebbe potuto essere la gara più bella”.