Logo Content

    Kessel Racing concede il bis a Yas Marina

    Abu Dhabi 20 febbraio 2022

    La 4 Ore di Yas Marina, ultimo atto della Asian Le Mans Series, si è conclusa con una vittoria – la seconda consecutiva – per Kessel Racing in classe Pro-Am, un risultato che tuttavia non consente al team elvetico di conquistare il titolo. Robert Ziemian, Francesco Zollo e Axcil Jefferies hanno disputato una prova priva di errori precedendo sul traguardo la Mercedes di SPS Automotive che, avendo ottenuto la vittoria per prima, si aggiudica il titolo nonostante l’assoluta parità di punti in classifica.

    Nella classe Pro, la 488 GT3 Evo 2020 di Rinaldi Racing ha sfiorato l’impresa di vincere il campionato ma uno splash&go a 25 minuti dal termine ha fatto retrocedere dalla prima alla settima posizione la vettura dell’equipaggio composto da Davide Rigon, David Perel e Rino Mastronardi, togliendo ogni possibilità di impensierire i leader della classifica. La gara, vinta dalla Porsche numero 91 di Herbert Motorsport, ha consegnato l’alloro alla McLaren di Inception Racing, sesta al traguardo. Finale amaro anche per la seconda Ferrari in lizza per il titolo, la numero 17 di AF Corse, costretta al ritiro dopo essere stata tamponata dalla LMP2 di ARC Bratislava ed aver concluso la sua corsa contro le barriere, provocando l’ingresso della Safety Car. Top ten per la 488 GT3 Evo 2020 di Kessel Racing di Michael Broniszewski, David Fumanelli e Mikkel Jensen, mentre in tredicesima posizione ha completato le quattro ore di gara la seconda Ferrari di AF Corse di Alessandro Pier Guidi, Victor Gomez e Francesco Piovanetti.